Creme solari: tutte uguali?

ADV

Le temperature sono estive  e  quindi se non tutti al mare di sicuro tutti al sole! E allora ecco la solita raccomandazione: mai senza crema solare, o che prendiamo il sole al parco o sul terrazzo o in giardino; ancora qualcuno scioccamente non la mette perché ha paura di non abbronzarsi invece di aver paura di scottarsi : è un dato di fatto le creme solari con i filtri adeguati proteggono la pelle dagli effetti nocivi dei raggi ultravioletti!

Il dermatologo dell’università Cattolica di Roma Leonardo Celleno specialista spiega che tutte le creme solari offrono sicurezza ed efficacia, indicando sulla confezione il fattore di protezione. Ed aggiunge che in Europa i prodotti della grande distribuzione o presenti le profumerie o nelle farmacie al di là della marca o del prezzo hanno filtri solari adeguati ai requisiti fissati per legge. Sarebbe importante fare attenzione al  fattore di protezione non solo dei raggi Uvb, ma anche Uva, quindi una protezione solare adeguata deve avere entrambi i requisiti!

Essenziale quando ci si espone al sole per la prima volta spiega  l’esperto: si deve proteggere la pelle con schermi solari alti, che contengano non solo un filtro anti-Uvb, i raggi che ‘scottano’ la cute, ma anche anti-Uva, i raggi che possono provocare i tumori della pelle”. “Bisogna tenere presente che il fattore di protezione sarà diverso per questi due tipi di raggi: se una crema possiede, ad esempio, un fattore 30 contro gli Uvb, la protezione contro gli Uva sarà pari a circa un terzo, dunque 10, inoltre l’applicazione della protezione va rinnovata dopo ogni bagno o sudata”.

Raccomandazioni gia sentite ma che è giusto ricordare soprattutto tra i giovanissimi che dimenticano il messaggio: il sole fa bene a tutti ma bisogna usare protezione e moderazione!

Scrivi un commento