Da 14 luglio 2009 1 commento Leggi tutto →

Cura del seno durante e dopo la gravidanza

ADV

Il seno è una delle principali fonti di attrazione femminile ed è inevitabile che diventi oggetto di mille attenzioni anche durante e dopo la gravidanza. Avvisa per primo della gravidanza, poi cresce con il pancione e alla fine dà il migliore nutrimento possibile al bebè. E dunque affinchè rimanga attraente e sodo ha bisogno di cure e attenzioni particolari.

Nei nove mesi vive un periodo magico, in cui appare più turgido, pieno e sodo, a causa della tempesta ormonale che caratterizza la gravidanza, soprattutto per l’impennata di estrogeni, ormoni che agiscono sul seno. In questo periodo diventa più sensibile e più morbido al tatto, aumentano i depositi di grasso e si sviluppano nuovi condotti lattei, i canalini dove scorrerà il latte. Già fin da questo momento dunque è importante che la futura mamma se ne prenda cura, così da preservarne la bellezza ed evitare che subentrino problemi, come le smagliature, sorte di cicatrici della pelle difficili da eliminare una volta comparse.

Nelle settimane che seguono il parto, invece il seno subisce cambiamenti profondi per potersi adattare alle esigenze del bimbo. Nei primi 2-3 giorni dopo il parto, viene prodotto colostro, un liquido che contiene anticorpi molto importanti per proteggere il piccolo da molte malattie. Dopo, il latte prende il posto del colostro tramite quel fenomeno detto montata lattea e il seno diventa ancora più turgido e pesante. A causa del maggior peso di tutto il décolleté è bene continuare ad usare un reggiseno che sostenga al meglio, anche di notte. Utilizzare delle coppette assorbi latte per raccogliere eventuali fuoriuscite mentre per l’igiene andrà bene una doccia calda, senza bisogno di usare detergenti o scegliendo tra i più delicati.

Per tutti questi cambiamenti è necessario fare prevenzione sia in gravidanza ma soprattutto durante e dopo le poppate ed allora vediamo insieme in che modo:
– prima e dopo il parto è necessario rinforzare la cute del seno con cosmetici appositi, dall’azione mirata e intensa in cui si trovano elementi in grado di formare una sorta di pellicola-reggiseno che aiuta il sostegno delle mammelle. Contengono collagene ed elastina (che costituiscono il derma, la parte più profonda della pelle) accompagnati da altri principi attivi come le vitamine A e C, che stimolano la produzione delle proteine che producono collagene ed elastina. Sono utili anche oli naturali, come quello di calendula e jojoba, dagli effetti tonificanti;
il massaggio stimola la circolazione e favorisce l’assorbimento di prodotti specifici. Va fatto in modo delicato, senza schiacciare, con un movimento circolare dal basso verso il collo, evitando i capezzoli;
il reggiseno va cambiato spesso e deve sostenere e contenere le mammelle seguendone le forme;
fare impacchi freddi prendendo un pezzo di stoffa, bagnato in acqua con ghiaccio frantumato e passarlo sul seno. E’ un trattamento tonificante molto utile, in quanto il freddo provoca una contrazione e poi una dilatazione dei capillari, con aumento del flusso sanguigno. L’ossigenazione e il rassodamento dei tessuti così sono assicurati.

Dunque che si allatti oppure no, il seno perde tonicità dopo il parto o finite le poppate ma non è l’allattamento che rovina il décolleté, ma tutto il processo della maternità che lo trasforma, anche se non in modo irrevocabile. Inevitabilmente la pelle si distende e questo lo fa apparire svuotato e senza tono.

Quindi vediamo quali sono gli esercizi mirati, da eseguire regolarmente, per mantenere sempre tonici i muscoli dei pettorali, così da far apparire il seno più sorretto:
– un classico esercizio, che rinforza anche le spalle che sostengono il seno, è la “flessione facilitata” che consiste nel mettersi a gattoni, con le mani e le braccia tese, piegare i gomiti fino ad arrivare con la fronte a terra e rialzarsi. Ripetere tutti i giorni almeno due serie da 10;
– ed anche il portamento serve infatti è necessario camminare a testa alta e stare dritta per rendere il seno più tonico.

Insomma è un passaggio temporaneo, ma che interessa quasi tutte le donne e affinchè la pelle e la ghiandola mammaria ritrovino il loro equilibrio ed il seno riprenda tutta la sua originaria compattezza, dovrà passare tempo.

Immagini:
prolou.com
canali.kataweb.it

Blogmamma.it ha carattere divulgativo. I punti di vista e le informazioni date non intendono in nessun caso sostituirsi al parere del medico, che invitiamo sempre a consultare in caso di dubbio.

1 Comment on "Cura del seno durante e dopo la gravidanza"

Trackback | Commenti RSS Feed

Scrivi un commento