Diario di una schiappa, la dura verità

ADV

 

Diario schiappa_Kinney

Ecco un nuovo titolo da segnalarvi per la nostra sezione libri. In libreria infatti è tornato «Diario di una schiappa. La dura verità»,  quinto episodio della vita di Greg Heffley, undicenne imbranato, nato nel 2008 dalla penna dello scrittore statunitense Jeff Kinney. Uscito il 15 febbraio per i tipi del Castoro Editore (220 pagine, 12 euro), il libro ha già venduto le prime 50mila copie ed è in ristampa.

Il protagonista

Greg Heffley ha 11 anni, è il secondo di tre fratelli maschi, va alla scuola media, dove si annoia a morte, non è un tipo sportivo e, come dice lui stesso, è una vera schiappa in tutto quello che fa, a causa purtroppo anche di un po’ di sfortuna. Il suo migliore amico si chiama Rowley Jefferson, è un po’ ingenuo, ma viene da una famiglia molto benestante e ha successo con le ragazze, al contrario di Greg, ovviamente. Greg scrive un «diario di bordo», come lo definisce, perché così quando diventerà famoso non dovrà rispondere alle domande dei giornalisti.

La trama

Cosa succede stavolta? Chi ha già letto i libri precedenti, sa che Greg ha sempre avuto una gran fretta di crescere, ma nondiario di una schiappa-dura verità sempre diventare grandi è quel gran divertimento che ci si aspetta. Così, fra riunioni di famiglia, lezioni sui “fatti della vita”, una piccola guerra con la nuova baby sitter e un’apocalittica notte trascorsa a scuola, Greg dovrà affrontare nuove ed esilaranti avventure senza il fedele amico Rowley. Ce la farà da solo? E quale sarà la dura verità?

La serie

Il Castoro Editore ha già pubblicato in Italia il primo libro, «Vita di una schiappa. Diario di bordo di Greg Heffley» (2008), il secondo «La legge dei più grandi» (2009), il terzo «Ora basta!» (2010), il quarto «Vita da cani» e ora il quinto, «La dura verità». È già prevista l’uscita nel 2013 del sesto libro, «Cabin fever».

I numeri

«Diario di una schiappa» ha avuto un successo strepitoso non solo nel nostro paese, ma in tutto il mondo, dove è stato pubblicato in 40 paesi e in 35 lingue, per un totale di oltre 58 milioni di copie vendute, superando nelle classifiche di vendita Dan Brown e la biografia di Steve Jobs. In Italia ha vinto il Premio Andersen 2011, Oscar nostrano della Narrativa per Ragazzi.

Le ragioni di un successo

Con uno stile umoristico e semplice, Jeff Kinney riesce ad avvicinarsi al cuore dei ragazzi parlando di uno di loro, uno in cui molti suoi coetanei possono identificarsi, magari sentendosi confortati a sapere che in fondo non è poi così strano essere un po’ “schiappe” da piccoli.

Al cinema

Il grande successo di vendite ne ha determinato anche un adattamento cinematografico: sono già usciti nelle sale il primo libro, «Diario di una schiappa» (2011) e «Diario di una schiappa 2 – La legge dei più grandi» (2011). È già previsto un terzo film, «Diario di una schiappa 3 – Vita da cani» (2013).

 

Fonte immagine in evidenza: http://pad.mymovies.it

Postato in: Libri

Scrivi un commento