Differenze tra prima e seconda gravidanza

bambina abbraccia mamma con pancione_ differenze tra prima e seconda gravidanza

Dopo una prima gravidanza felice, coronamento dell’amore con il proprio compagno di vita, avete il desiderio di allargare la famiglia con un altro pargoletto?
Io e mio marito abbiamo una splendida, dolce, simpatica, monellina/furbetta bambina di quasi cinque anni, e dopo lunghe riflessioni e valutazioni sul figlio unico abbiamo desiderato con tutto il cuore di avere un secondo figlio.
Ora sono al quinto mese e comincio già a notare le tante differenze che le mie amiche mamme bis e tris mi avevano preannunciato. Differenze del mio approccio nei confronti del bambino in arrivo e differenze da parte dei familiari e amici stretti.
Probabilmente molte di voi si ritroveranno nelle mie parole, anche se il mio intento non è quello di generalizzare ma semplicemente di condividere con tutte voi la mia esperienza personale, nonostante io sia soltanto al quinto mese del bellissimo viaggio che è la gravidanza.
Ribadisco che questo secondo figlio è stato fortemente voluto da me e mio marito, però…

Cosa cambia dalla prima alla seconda gravidanza?

1 differenze tra prima e seconda gravidanza: il test di gravidanza

La prima volta, tanta era l’emozione e la trepidazione di sapere se aspettavo o meno un bambino, che se avessi potuto avrei fatto il test già subito dopo il “presunto” concepimento. Per la seconda invece, nonostante avessi un ritardo di tre o quattro giorni continuavo a rimandare il test. Tanto ero sicura di essere in attesa, che non sentivo il bisogno di vederlo scritto su uno stick. Forse, sapendo a cosa saremmo andati incontro, volevo preservare ancora per qualche momento il nostro equilibrio di “trio” familiare che ormai funziona alla grande.

2 differenze tra prima e seconda gravidanza: festeggiamenti per i risultati del test

Alla notizia dell’arrivo del primo bambino io e mio marito abbiamo esultato per un giorno intero, io ero completamente al settimo cielo. Tutto questo era frutto della gioia e della spensieratezza di andare incontro a una cosa bellissima ma totalmente sconosciuta. Questa volta, entrambi eravamo felicissimi ma ci siamo immediatamente guardati negli occhi con uno sguardo d’intesa che diceva chiaramente: “E adesso? Ma siamo veramente pronti ad affrontare tutto da capo una seconda volta?” Ecco, questo per dirvi che alla seconda gravidanza la gioia per la notizia è la medesima… però si è più consapevoli delle difficoltà che ci saranno, anche se l’amore per il bambino sarà immenso.
Altra cosa, la prima volta ho dato la notizia ai miei genitori pochi minuti dopo che il test di gravidanza ha finito di lampeggiare. Per il secondo ho atteso ben 10 giorni, per il timore che qualcosa potesse andare storto al mio piccolo.

3 differenze tra prima e seconda gravidanza: sesso del bambino

È assolutamente inutile dire che la priorità è che il bambino sia sano e che non ci siano problemi. È però innegabile, a mio  parere, che ci siano preferenze sul sesso del bambino. Per il primo, maschio o femmina era completamente indifferente (anche se io ho sempre avuto una predilezione per le femminucce); nella seconda gravidanza subentrano tanti stati d’animo e questioni pratiche che possono influenzare i desideri dei futuri genitori. Ad esempio il desiderio di fare la “doppietta”, oppure avere la famosa “coppietta” (come nel nostro caso). O ancora subentrano questioni molto più pratiche che riguardano la possibilità o meno di “riciclare” abbigliamento e accessori utili per il secondo in arrivo.

4 differenze tra prima e seconda gravidanza: attenzioni da parte del partner e del proprio entourage

Che dire… mio marito nella prima gravidanza era un’appendice dalla mia pancia. L’accarezzava e parlava con la bambina in continuazione. Questo, non posso nasconderlo, un po’ mi infastidiva. Capivo i suoi sentimenti ma la vivevo un po’ come un’invasione della mia privacy. Cosa è cambiato? Ora non ho solo mio marito ma anche la nostra bambina che non mi lascia un istante perché vuole stare vicino al suo fratellino… 🙂
Per quanto riguarda le altre persone, le cose sono decisamente cambiate. Per questa seconda gravidanza dopo l’entusiasmo iniziale per la notizia tutto è caduto in sordina… come è normale che sia, le attenzioni sono tutte concentrate sulla prima: come sta, come sta vivendo l’arrivo del fratellino ecc ecc poi come colpo di coda: “Tu invece come stai?” :-/

5 differenze tra prima e seconda gravidanza: gestione della stanchezza

Ecco, la stanchezza nella seconda gravidanza non è contemplata! Fortunatamente ho mia mamma e mio marito che hanno un po’ di pietà nei miei confronti e mi lasciano riposare un pochino nel pomeriggio ora che siamo in vacanza. Altrimenti avendo la bambina devi essere sempre pronta a preparare da mangiare, giocare con lei, aiutarla a lavarsi e vestirsi e quant’altro… Che bei ricordi le lunghe dormite durante la prima gravidanza… a volte mi sembra solo un sogno!

 

A parte questi importanti 5 punti vorrei dire che per quanto mi riguarda la seconda gravidanza trascorre molto più velocemente. Sarà per il fatto che si è concentrati in mille altre questioni… io mi sono trovata al quinto mese inoltrato senza quasi accorgermene. Tutto viene fatto con molta più naturalezza e semplicità perché si sa già che cosa si sta affrontando e per questo si vive con meno ansie e falsi miti.

Per il momento, dato che sono al quinto mese ne ho inserite solo 5, ma credo che siano abbastanza significative dell’approccio completamente differente. Questo non significa che il secondo sia meno amato, è solo che si ha meno tempo per fermarsi a pensare al meraviglioso miracolo che si sta per compiere perché se ne ha uno reale proprio sotto i propri occhi e non si vuole perdere neanche un istante della sua vita!

 

Care future mamme bis, spero possiate godervi al massimo questo straordinario percorso di vita e se avete notato altre differenze condividetele con me e con le altre mamme: sarà utile e divertente!

Scrivi un commento