Dimagrire? Apparecchiate con piatti quadrati, piccoli, e con colori scuri!

ADV

Se le avete provate tutte e non vi siete spostate di un grammo leggete questa notizia e fate un tentativo. Per dimagrire niente grandi sacrifici ma cambiate solo i piatti! Comprate piatti quadrati o poliangolari, non tondi, un po’ più piccoli del solito e di colore blu o verdone, e apparecchiate con una tovaglia scura. Sembra che contribuisca a far passare l’’appetito o comunque a diminuirlo.

Gli studi sulla psicologia legata al cibo e all’alimentazione dicono che le tonalità fredde riducono l’appetito. “Anche la forma del piatto, oltre al colore, ha un certo rilievo. Quella che più invita a mangiare è rotonda, classica, ancestrale: ricorda la forma di una mano concava o di una foglia, i primi recipienti usati, nel tempo dei tempi, dagli uomini-spiega la dottoressa Maria Paola Graziani psicologa dei consumi- e conta anche la dimensione. Se si vuole ridurre la quantità di cibo senza soffrirne troppo, conviene farlo usando un piatto che sia una via di mezzo fra i normali e quelli da frutta”.

Un inganno per il cervello? Pare proprio di sì! E’ uno stress minore, piuttosto che privarsi del cibo, e il cervello è più propenso al sacrificio . L’effetto “dimagrante”si rafforza se il pranzo e la cena si svolgono evitando rumori forti, musica con volume elevato o molto ritmata, e con la televisione spenta. Concentrandosi su ciò che si mangia il senso di sazietà si avverte prima. Bene, il suggerimento non impone grandi rinunce, perché non provare?

Fonte: Ok salute

Postato in: Casa, Lifestyle
Tags:

Scrivi un commento