Da 23 maggio 2009 5 Commenti Leggi tutto →

Diretta blog MaM 2009: le mamme blogger

ADV

Eccoci ritornate dalla pausa pranzo, pronti ad ascoltare cosa hanno da dirci le mamme blogger. I bambini sono impegnati con gli animatori in cortile  e nello stand di Filastrocche.it e le mamme si rilassano per gli incontri del pomeriggio.

Comincia Panzallaria parlando di come da un blog possa nascere uno spettacolo teatrale, il suo: “La rivincita del calzino spaiato”. Panzallaria si definisce una mamma precaria che vuole  esorcizzare il concetto tradizionale di maternità. Attraverso il blog ha affrontato una malattia e il precariato nel lavoro, scoprendo nuove  risorse dentro di sè.

E’ ora delle mamme riunite in gruppi e portali:Time4Kids, Genova per i bambini, Milano per i bambini, Brescia Bimbi, che non sono solo portali tematici, ma anche punto di riferimento per i genitori delle varie città. Inoltre l’unione delle forze sta producendo nuovi progetti e nuove opportunità di crescita.

Ecco sul palco Wonder, una delle mamme più attese, che ha trovato nella rete un supporto alla paura di una gravidanza inattesa, ma delusa dalle informazioni trovate all’inizio, in quanto non si rispecchiava nell’immagine di madre che trovava su internet. Dopo l’apertura del blog Wonder ha scoperto di non essere sola nel mondo della maternità e che poteva esprimere se stessa, le proprie paure e le proprie gioie, ma soprattutto affrontare tutto ciò con ironia. Le mamme nella rete si prendono cura le une delle altre e questo da Wonder è molto sentito. Wonder però non si sente una wonderwomen, ma una wonderland che cerca di fare la mamma nel migliore dei modi.

Ora sul parco la persona più coraggiosa della giornata Desian: l’unico papà blogger del giorno! Desian nel blog narra la sua famiglia attribuendo anche a moglie e figli un nick name. Il blog nasce come materializzazione del suo ruolo di padre. Dopo aver aperto il blog la prima cosa cercata da Desian sono stati i papà-blogger e non ne ha trovati molti. Desian non voleva solo interloquire con le mamme, nè creare una “setta” con i pochi papà trovati in rete. Desian ha capito cosa ci faceva nella rete da poco tempo: smettere di essere oppresso dagli “esperti”. Desian scrivendo finisce per scoprire se stesso e riflettere sui padri, riuscendo a costruire un ponte che a volte serve per attraversare un burrone.

Extramamma sale sul palco “extraterrorizzata” come dice lei. Parla della differenza tra informazione sulla genitorialità sul web e sulla carta stampata. Innanzitutto sul web c’è la possibilità di commentare a differenza di una rivista e questo rende gli argomenti trattati più interessanti. Per una mammma che vuole avere le prime informazioni la rete è una grande opportunità. Patrizia nel suo blog parla della maternità, di quello che sulla carta stampata non può essere sempre detto. Le bambine di Patrizia sono ormai adolescenti quindi il suo punto di vista esce un po’ fuori dal coro. “Quello che piace dei nostri blog, è spiare la cucina” con queste parole Patrizia racchiude il successo del suo blog.

Una mamma si presenta in realtà come tre mamme. Nato nel 2006 è un salotto virtuale per le mamme con figli di tutte le fasce d’età. Una mamma  nel corso degli anni cresce in numero di mamme, con nuove redattrice che scrivono per creare una rete di mamme per aiutarsi a vicenda. Come per altri blog e siti la gravidanza è stata la forza pulsante per cercare risposte ai dubbi della maternità nel web, e come per altri ciò che si è trovato non ha soddisfatto. Così si passa da essere lettori di forum e siti ad essere scrittori di blog e creare una nuova rete. Oltre al blog si è creato Unamamma News, un scorcio degli articoli lasciati dalle mamme sul sito. Altro punta di forza è il motore di ricerca dedicato solamente ai siti con argomenti riservati alla maternità. Nel prossimo futuro c’è la voglia di creare anche un forum e a questo proposito Una Mamma lancia ufficialmente un appello a tutte le mamme che desiderino collaborare con loro.

Il microfono passa adesso a Mamme nella Rete che non è solo un blog e cusiosamente l’idea nasce da un papà impanicato alla notizia della gravidanza della compagna come altre neomamme, scoprendo che esistevano blog di mamme, blog di papà, ma non blog della coppia. Partendo subito bene mamme nella rete riesce presto ad aprire un canale tv. Il blog è un team di cinque persone in quanto da semplice blog personale è diventato presto un sito di riferimento nella rete. Oggi presentano anche un loro progetto: Mamme Solidali-aiuta le mamme del sud del mondo; l’idea nuova è che invece di donare somme di denaro si cerca di creare un circolo virtuoso tra blog di mamme. Tutti i dettagli dell’iniziativa sul sito di Mamme nella Rete

Parla ora Flavia di Vere Mamme, sito/blog tra i più attivi di questi tempi con sempre nuove iniziative. Oggi presenta la sua idea di rivoluzione della maternità. La prima rivoluzione è ovviamente quella del web 2.0. Da target passivo diventiamo media e mezzi di comunicazione. Le mamme svolgono ovviamente un ruolo importantissimo per riscrivere il ruolo di maternità. A differenza dei tabù da cui ci siamo emancipate negli anni passati, molto più difficile è liberarci oggi dei luoghi comuni di cui siamo prigionere. Flavia trova la soluzione in ciò nella comunicazione: comunicando tra di noi è possibile demolire i preconcetti e le credenze sulla maternità. Flavia avvia una campagna per una maternità autentica. Ognuna di noi porta nella maternità il proprio stile personale, dove la diversità di essere madri non è una divisione, ma un arricchimento. Purtroppo dobbiamo fare una battaglia non solo dentro noi stesse, ma anche con l’esterno, per non subire più valori irreali, ma dare noi alla società lo specchio di noi stesse.

Ora sul palco Caseinitaly, portale di case per vacanza. Nato da una prima personale ricerca per una casa di vacanze, oggi ha una estensione sul tutto il territorio e si rivolge a tutte quelle famiglie che cercano una sistemazione per le vacanze. Il portale si offre come supporto a che vuole offrire o trovare un alloggio per le vacanze “fai da te”, per promuovere il turismo in Italia. Della stessa autrice Il blog Mamma che fatica che si propone di aiutare le mamme per trovare nuovi modi per le mamme di lavorare da casa, conciliando quindi lavoro e maternità.

Adesso Veronica di Manager di Me Stessa. Veronica era una donna manager che si è ritrovata un po’ scombussolata dopo la prima gravidanza. Cominciando a visitare i blog degli altri, ha scoperto che i blog delle mamme sono “trendy”, dove le mamme blogger stanno diventando una “lobby”. Per Veronica rimanere a casa è stato dover ridiventare manager della famiglia e non sopportava di vedere le mamme considerate “fannullone” perchè fanno “solo le mamme”, così decide di dividere il suo malumore attraverso il blog. Veronica tira giù un bilancio dei suoi primi mesi di vita del blog che è assolutamente ragguardevole per una “fannullona”, fucina anche lei di nuove iniziative e appoggiando molti dei progetti di Vere Mamme. Ma Veronica è anche una speaker di una radio locale, dove parla sempre del mondo materno col suo stile.

Ecco Marcella di Torinobimbi.it, nato tra le mura di una ludoteca nel 2001 è oggi un sito/agenda dedicato ai bambini di Torino, con in aggiunta i consigli degli esperti e l’obiettivo di dare visibilità alle strutture di Torino per i bambini. Marcella parla di come sia difficile gestire un portale di questo tipo e di come sia cresciuto negli anni insieme a lei stessa. Nel futuro ci sono il rinnovo del sito e magari l’associazione con altri portali dedicati alle città d’Italia per i bambini.

Barbara di Blimunda, comincia anche lei il blog partendo dal panico della gravidanza. Barbara sente la differenza tra essere mamma oggi e come lo si era una volta, e soprattutto tra il modello sociale che viene proposto e la sua realtà. Da questa esperienza nasce un libro: “Bimbo a bordo – sopravvivere con stile alla gravidanza”. Le donne sapevano fare rete molto prima della rete e Barbara ce lo vuole ricordare.

Ora Costanza The Italian mom– meglio un blog oggi che un prozac domani. Aperto in un periodo di difficoltà tra figli e lavoro, pensava di poter fare solo una pausa dal lavoro dopo la seconda gravidanza trovandosi invece tagliata fuori. Così Itmom si reinventa aprendo il blog, trovando nuovi stimoli e nuove amiche con cui “creare lavoro”. Costanza esprime la sua opinione sul futuro economico di guadagnare col blog e lo trova poco probabile. Ma vede invece molto le risorse del Network, inteso come rete di donne e mamme per superare le difficoltà.

Con la sua bimba in “fascia” ecco Mammarsupio. Sul suo blog si può scoprire come poter vivere una maternità “fasciante”. Prodottuttrice anche dei marsupi per i bambini, ha aperto il blog per poter essere libera di dover far gestire un sito da qualcun altro. Vive il suo blog non solo come posto per raccontare se stessa, ma come luogo di riflessione. Insoddisfatta all’inizio dei marsupi trovati in commercio, ne ha creato una sua versione. Col tempo questa è proprio diventata una attività sorretta da una associazione, dando così anche lavoro ad altre mamme.

Vivere semplice e spregiudicato è l’obiettivo di Sabrina. Con l’intento di vivere la sua vita slegata dall’opinione degli altri. Il suo blog in realtà è un “blog di famiglia” che racconta l’evoluzione del modo di vivere di questa famiglia verso la semplicità. Semplificare la vita dei figli spesso significa complicare la nostra, perchè se si butta via la televisione qualcos’altro i bambini dovranno fare. Scrivere un blog per Sabrina è anche riflettere sullo svolgimento della sua giornata, per riflettere sulle decisioni prese e non prese. Di come vivere semplice, col contatto con la natura i bambini possano esprimere qualità nascoste e le mamme trovare risorse nuove.

5 Comments on "Diretta blog MaM 2009: le mamme blogger"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. Gloria scrive:

    Mmmmm…adesso come glielo dico…ci vuole tatto… niente sensi di colpa…

    Ciao Extramamma sono sicura che Jolanda apprezza i tuoi ringraziamenti, ma dovresti ri-controllare CHI ha scritto la diretta blog! 😀

  2. extramamma scrive:

    Grazie Jolanda, raccontato da te il mio intervento sembra quasi decente!!!

  3. MammaNews scrive:

    Cara complimenti per la faticaccia. Ottimo risultato mi pare di capire dalle foto e dai racconti. Viva le mamme..soprattutto se blogger 😉

  4. Gloria scrive:

    Ciao MammaNews, prima di tutto scusami. Fare la diretta blog è stato molto impegnativo e commettere errori è umano. In realtà il link giusto è Unamamma news. Grazie per la segnalazione il vostro contributo è sempre molto importante. Provvedo subito alla correzione.

  5. MammaNews scrive:

    Ciao Gloria, volevo segnalarti che MammaNews non è una sezione di Unamamma, ma il mio blog e non raccolgo articoli scritti da altre mamme, ma posto studi e ricecrhe scientifiche su maternità e bambini (per lavoro mi occupo di giornalismo scientifico e il blog è nato da lì)
    non so come possa essere nato l’equivoco, se puoi fammelo sapere
    Un abbraccio

Scrivi un commento