Da 12 ottobre 2009 6 Commenti Leggi tutto →

Disordini del ciclo mestruale: Ipermenorrea e Ipomenorrea

ADV

foto da Wikipedia

Ultima puntata della serie di articoli dedicati ai disordini del ciclo mestruale, oggi parliamo delle alterazioni della quantità di flusso mestruale cioè di “ipermenorrea”, aumento della quantità di flusso mestruale, e di “ipomenorrea” che la diminuzione della quantità di flusso mestruale.

Come al solito l’ipomenorrea e l’ipermenorrea che si presentano in via del tutto occasionale non hanno un valore patologico è non è necessario spaventarsi, sono del tutto normali anche dopo i 40 anni perché sono semplicemente l’anticamera della menopausa, invece se diventano disordini frequenti e regolari devono essere analizzati ed indagati per stabilire quali sono le cause, insieme al ginecologo di fiducia.

Comincio dal fondo e parlo prima di ipomenorrea che vuol dire avere mestruazioni con un flusso molto scarso, inferiore ai 20 ml, associato a breve durata. Questa alterazione del flusso può essere dovuta a problemi uterini oppure ormonali.

L’ipermenorrea è un po’ più complessa perché comprende tre possibilità diverse: la “menorragia”, la “menometrorragia” e la “metrorragia”.

La menorragia indica un sanguinamento molto abbondante, oltre gli 80 ml, associato ad una durata oltre i 7 giorni, che però mantenga un andamento ciclico, e può non significare niente oppure dipendere da molti fattori patologici, essenzialmente problemi uterini, alterazioni della coagulazione del sangue, ecc.

La menometrorragia indica sempre un flusso abbondante che comincia come un normale flusso mestruale ma si prolunga anche nelle fasi successive del ciclo, può essere causato da moltissimi problemi: problemi uterini, malattie infettive, malattie del sangue, ipertensione arteriosa, ecc. ecc.

L’ultima alterazione, la metrorragia, indica delle perdite di sangue tra una mestruazione e l’altra, scollegate dalla consueta mestruazione, quello che comunemente si chiama anche “spotting”. Anche in questo caso le cause possono essere molto varie, ad esempio i sanguinamenti in gravidanza sono delle metrorragie.

6 Comments on "Disordini del ciclo mestruale: Ipermenorrea e Ipomenorrea"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. MARIA scrive:

    HO 43 ANNI E MI RENDO CONTO CHE DA UN PO DI TEMPO IL CICLO MI SI PROLUNGA ALMENO 2 GG IN PIU QUANDO SEMBRA FINITO IL GIORNO DOPO AVVERTO DEI FORTI DOLORI ALLE OVAIE E SANGUINO ANCORA E FUORIESCONO DEI GRUMI COME MAI?

    • Alessia scrive:

      Di solito si possono avere variazioni nei vari stadi della vita senza che per questo ci siano delle patologie in atto, se non sei tranquilla rivolgiti al tuo ginecologo.

  2. Ester scrive:

    Ho avuto un ciclo di 3gg abbondante i primi 2 giorni e il 3 solo macchioline.Devo definirlo un ciclo breve(ipomenorrea?)
    Grazie attendo risposta

    Ester

  3. Angela scrive:

    Salve,
    ho 25 anni e ho avuto il primo menarca all’età di 11 anni e all’età di 21 un aborto spontaneo di cui non mi ero accorta subito.
    da un annetto circa sono affetta da ipomenorrea. il cicolo mestruale mi dura 2 giorni e dagli esami medici e dalle analisi cliniche non ci sono alterazioni di tipo ormonale, la ginecologa he detto solo che ci sono piccole cisti ovariche ma per ora sotto controllo, ma sono preoccupata perchè non mi sembra normale avere un ciclo così poco abbondante che si limita a macchiette, ho paura per la mia fertilità.
    vi ringrazio anticipatamente.

    • Alessia scrive:

      io credo che se la tua ginecologa non ha ritenuto di dover intervenire in alcun modo, non ci siano grossi problemi, ma se non sei convinta i passi da fare secondo me sono un’altra visita in cui esporre tutti i tuoi dubbi e le tue domande ed eventualmente valutare la possibilità di rivolgerti ad un altro specialista. Fammi sapere come va.

Scrivi un commento