Da 31 ottobre 2009 0 commenti Leggi tutto →

Disturbi in gravidanza: le cure per il mal di schiena

ADV

Pregnant woman having backache

Il mal di schiena compare in gravidanza soprattutto nel primo e nel terzo trimestre a causa della – See more at: http://www.blogmamma.it/disturbi-in-gravidanza-le-cure-per-il-mal-di-schiena/#sthash.1XGh059j.dpuf

Il mal di schiena compare in gravidanza soprattutto nel primo e nel terzo trimestre a causa della posizione che l’utero assume in questi due periodi.

Nel primo trimestre, infatti, l’utero si ingrandisce rapidamente e invade tutto lo spazio del bacino, premendo la base della colonna vertebrale e il coccige. In seguito, quando l’utero sale e si porta avanti la colonna vertebrale è meno stimolata.

Nell’ultimo trimestre, invece, l’utero arriva allo sterno e occupa anche lo spazio posteriore, pertanto il bambino torna ad appoggiare sulle vertebre lombari, causando nuovamente il mal di schiena.

Sono più predisposte le donne con scarsa tonicità muscolare, addominali deboli e che hanno avuto precedenti gravidanze. I rischi aumentano anche se la futura mamma in passato ha subito incidenti con colpo di frusta, mentre peggiorano la situazione se presenti scoliosi o cifosi. Il dolore avvertito è simile a un forte dolore mestruale, unito a piccole stilettature al ventre e alla schiena. Può irradiarsi anche alle gambe, alla zona delle scopole o alle ossa del bacino.

Metodi per alleviare il mal di schiena in gravidanza

Per dare sollievo alla futura mamma si può ricorrere a vari metodi. I trattamenti classici prevedono una cura antinfiammatoria, da stabilire con il ginecologo, per evitare rischi alla gestante e al feto. In alternativa o accanto alla medicina tradizionale, si può decidere di optare per l’omeopatia.

L’omeopatia

Se si opta per l’omeopatia, ci si può affidare a tre diverse sostanze:

  • la sepia è adatta alla donna con rilassamento dei muscoli, distensione delle fasce addominali e tendinee e con i legamenti indeboliti. E’ utile anche per attenuare stress e stanchezza ed è particolarmente indicata per le madri con il fisico già provato da precedenti gravidanze;
  • l’arnica è un valido alleato per attenuare il dolore alla schiena provocato da uno sforzo. Si trasforma anche in un efficace rimedio alle interminabili notti insonni con mal di schiena, accompagnate dalla sensazione di materasso duro, dalla ricerca continua della posizione comoda e da indolenzimento generale;
  • il rhus toxicodendron è un rimedio naturale per la mamma che si sente “arrugginita” al mattino, che si sveglia con un dolore diffuso anche a più articolazioni, che migliora con movimento e via via durante la mobilizzazione della giornata, e viene spesso sorpresa da crampi dolorosi.

In ogni caso prima di assumere qualsiasi rimedio omeopatico occorre informare il proprio medico.

Il cuscino per le donne in gravidanza

Esiste anche un cuscino studiato appositamente per le donne in attesa, di grosse dimensioni, dalla forma di mezzaluna. La prima punta del cuscino è da posizionare sotto il collo, mentre il corpo della mezzaluna segue il profilo della pancia e la seconda punta viene messa fra le ginocchia della gestante. In questo modo scompaiono i dolori al collo e alla schiena e i crampi notturni.

La ginnastica

Dal sesto mese in avanti, quando il pancione comincia a farsi ingombrante, il movimento è un po’ ostacolato e difficoltoso, ma non per questo è da sconsigliare, basta scegliere gli esercizi giusti. Sono sicuramente da evitare gli sforzi eccessivi, salti, saltelli e movimenti bruschi, che rischiano di peggiorare la situazione della schiena, provocando scossoni alla colonna vertebrale. Via libera, invece, agli esercizi di stretching e di allungamento muscolare e a tutti gli esercizi mirati a sviluppare i muscoli dorsali, come quelli di torsione e rotazione dell’addome.

Importante è anche cercare di mantenere una postura corretta. Per alzarsi dal letto è bene evitare di sollevarsi direttamente dalla posizione sdraiata, perché questo movimento sollecita molto la schiena e i muscoli addominali. Meglio ruotarsi sul fianco, poi sedersi sul bordo del letto appoggiando i piedi a terra, e infine alzarsi. Quando si lavora alla scrivania, è importante assicurarsi che il tavolo sia abbastanza alto per tenere la schiena dritta e che la sedia sia dotata di schienale.

Lo shiatsu

I cinesi hanno codificato uno shiatsu particolare, pensato su misura per le donne in gravidanza. La tecnica si basa su una serie di pressioni delicate effettuate con le dita sui punti dell’agopuntura, che cambiano collocazione nella donna incinta, perché il suo corpo è cambiato, così come la “disposizione” di alcuni organi. In pratica, lo shiatsu interviene ripristinando una corretta direzione delle energie, alla quale il feto si adatta velocemente. In questo modo il piccolo ritrova la sua posizione più naturale e meno fastidiosa per la futura mamma. L’ideale è sottoporsi a uno o più cicli di una decina di sedute.

La chiropratica

Anche le varie tecniche manipolative permettono di alleviare il mal di schiena, riducendo il dolore. Non solo, sono anche un prezioso aiuto per riequilibrare le funzioni del sistema nervoso, contribuendo a ridurre lo stress della futura mamma.

La chiropratica si occupa di ridefinire gli spazi tra i dischi vertebrali, con un massaggio leggero dalla cervicale fino al coccige. Si tratta di un’arma ideale per riallineare la colonna, provata dal pancione e dagli sforzi della futura mamma.

Immagini:
ehow.com
gracenglamour.com
drnadya.com

Blogmamma.it ha carattere divulgativo. I punti di vista e le informazioni date non intendono in nessun caso sostituirsi al parere del medico, che invitiamo sempre a consultare in caso di dubbio.

Articoli consigliati

Scrivi un commento