Da 8 luglio 2010 0 commenti Leggi tutto →

Diventare mamma a 30 anni: scelta consapevole e ragionata!

ADV

Tra i 29 e i 33-34 anni, soprattutto nei grandi centri, sembra essere questa la fascia d’età in cui è maggiore il numero di donne che sceglie di diventare mamma. E, nella gran parte dei casi, si tratta di una scelta consapevole, ragionata, quasi “studiata a tavolino”. Una decisione che arriva a completamento di un percorso di vita definito.

In genere, le trentenni di oggi sono donne autonome hanno ben chiari i loro obiettivi, si sentono più sicure e, finalmente, possono lasciare spazio al desiderio di maternità. Un figlio rappresenta il coronamento di una crescita personale, ma anche l’espressione di una relazione di coppia che ha avuto tempo per costruirsi e rafforzarsi. Giovani, dinamiche, forti, le trentenni hanno ancora tanta energia da spendere: non soffrono le levatacce notturne, sopportano meglio la mancanza di sonno e la stanchezza fisica.

Dopo aver “lavorato” per anni affinchè, nella sua vita, tutto si adattasse alle sue aspettative, ora è inevitabile che, anche rispetto alla scelta di mettere al mondo un figlio, una trentenne abbia bisogno di attivare una sorta di “meccanismo di controllo” che le permetta di far sì che ogni cosa funzioni nel modo migliore. La realtà dell’attesa, però, non è sempre così perfettamente controllabile, perché è fatta di mille sfaccettature, spesso imprevedibili.

E allora, più la maternità è costruita sulla base di una “programmazione”, più prevalgono ansia e tensione. Per queste donne, la sfida da vincere consiste nel trovare una nuova armonia. Nel corso della loro vita hanno potuto sperimentare se stesse e costruire la loro indipendenza. E ora sono pronte a saper trovare dentro di sé l’esperienza della maternità: la capacità di essere disponibili ad accogliere un bambino e a occuparsi di lui nel modo più naturale, e meno razionale, possibile.

Voi cosa ne pensate? Mamme trentenni che ci leggete raccontateci la vostra esperienza 🙂

Immagini:
images.com by Design Pics
images.com by Stock Connection

Scrivi un commento