Da 16 giugno 2010 1 commento Leggi tutto →

Donne e uomini in pensione alla stessa età! Cosa ne pensate?

ADV

E’ argomento di questi giorni la questione che dal prossimo 1° gennaio 2012 le dipendenti pubbliche andranno in pensione a 65, anni esattamente come i colleghi uomini. Infatti dopo una sentenza di condanna nei confronti dell’Italia e vari solleciti arrivati da Bruxelles, il Consiglio dei ministri ha approvato l’accelerazione della crescita dell’età pensionabile delle dipendenti pubbliche, adeguandosi così ai richiami dell’Europa.

Un articolo su ilsole24ore.com, di Laura La Posta, parla di uno studio europeo condotto da Chiara Monticone per la Commissione all’interno del Cerp (il Centro di ricerca sul welfare diretto da Elsa Fornero, nell’ambito del Collegio Carlo Alberto di Torino) in base al quale si evince come l’Italia e la Gran Bretagna siano fra i pochi ad avere differenti età di pensionamento fra uomini e donne. Dunque ora che anche l’Italia è costretta ad allinearsi con le altre nazioni salta molto di più all’occhio che non ha un sistema di supporto alla famiglia di pari livello alle altre nazioni europee, in termini di servizi pubblici per la cura di bambini (vista la scarsità di posti disponibili negli asili nido), per i non autosufficienti e gli anziani. Senza pensare al carico di lavoro, fuori e dentro casa, che questo comporterebbe per le donne visto la differenza nella cura della famiglia che ancora esiste in moltissime realtà.

Dunque i risparmi che si otterranno dall’innalzamento dell’età pensionabile delle donne (ora nel pubblico impiego, ma un domani probabilmente anche per le lavoratrici del settore privato) devono essere impiegati per la famiglia. Quindi più posti negli asili nido per i nostri bambini, più servizi pubblici di cura per anziani e persone non autosufficienti, più flessibilità sugli orari di lavoro, più misure per bilanciare meglio tempi di vita e di lavoro, più misure per favorire l’incremento dell’occupazione giovanile e femminile, soluzioni d’urto temporanee per avere donne ai vertici nella pubblica amministrazione, nelle liste elettorali, nei consigli d’amministrazione. Una tappa obbligata per avvicinarci agli standard europei di civiltà, qualità della vita, sviluppo occupazionale, reddito familiare, capacità di spesa delle famiglie, crescita del Pil.

Voi cosa ne pensate? Abbinato all’articolo di Laura La Posta c’è anche un sondaggio dove vi si chiede se siete o no d’accordo sull’innalzamento dell’età pensionistica di noi donne lavoratrici! Mi raccomando fate sentire la vostra voce!

Immagini:
images.com by Miguel Viera de Silva
images.com by Image Source

1 Comment on "Donne e uomini in pensione alla stessa età! Cosa ne pensate?"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. Paolo scrive:

    Parità di trattamento! mi sembra giusto!

Scrivi un commento