Da 25 aprile 2009 1 commento Leggi tutto →

Ecomamme: pulire senza inquinare con i panni in microfibra

ADV

L’arrivo della primavera è tempo di grandi pulizie e visto che ho parlato di eco-mamme continuo a sviluppare l’argomento con alcuni spunti per pulire senza inquinare l’ambiente e senza avvelenare le nostre case dove sia noi che i nostri bambini passiamo tante ore. Anche l’uso di detersivi aggressivi e potenzialmente tossici può aumentare la “sindrome dell’edificio malato” (Sick Building Sindrome, SBS).

Proprio in questi giorni ho ordinato da un negozio online, che ho scoperto per caso tramite le pubblicità di google, www.chenurio.com alcune cose, nel pacco c’era anche una confezione di speciali panni in microfibra che sul sito venivano decantati come miracolosi e diversi rispetto a quelli comunemente in commercio, io ne ho provati molti tipi ed ero proprio curiosa di vedere cos’avessero questi di speciale così mi sono messa subito all’opera.

La confezione è composta da un sacchettino in cotone biologico con stampa con colori all’acqua molto bellina, che riciclerò come sacchettino per bicchiere, spazzolino e dentifricio dei bambini per la scuola materna, dentro alla bustina ci sono tre panni di grandezza media in tre colori neutri ma hanno una consistenza ed uno spessore che non avevo mai visto prima, sembrano vellutati e sono molto spessi e morbidi, sembrano quasi pelle di daino.

La preparazione è la solita: prima di usarli per la prima volta  bisogna farli bollire per qualche minuto, fatto questo li ho trovati ancora più morbidi e ho deciso di usarli per pulire vetri e finestre dentro e fuori, a casa mia questo è un lavoro davvero impegnativo perché abito in una casa col giardino e non vi dico all’esterno come si sporcano le mie finestre di alluminio bianco ed i vetri, tra la pioggia, la polvere, la terra e le nasate dei miei cani e gatti…

Proprio perché è un lavoro impegnativo ho deciso di aggiungere un pochino di aceto di mele all’acqua in cui immergo i panni, ne ho usato uno poco strizzato per la prima passata e uno molto strizzato per l’asciugatura e già alla prima passata sono rimasta stupita del risultato! Le macchie e lo sporco sono venute via senza nessuna fatica, i vetri sono venuti perfettamente e la passata di asciugatura ha completato l’opera.

Su Chenurio assicurano che sono resistentissimi e che mi stuferò di vederli girare per casa, visto che tutte le promesse finora sono state mantenute non ho ragione di non crederci e con 14,50 € mi sono aggiudicata un ottimo metodo di pulizia, per tutte le superfici, senza inquinanti chimici e senza aggiungere altro che acqua e, in caso di sporco ostinato, qualche cucchiaiata di aceto di mele. Mi sembra un ottimo acquisto 😉

1 Comment on "Ecomamme: pulire senza inquinare con i panni in microfibra"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. Alessandra scrive:

    Io uso i prodotti in microfibra ecologica all’avanguardia della Ema e mi trovo benissimo soprattutto con i panni per la pulizia dello sporco grasso della cucina, della cappa, del forno e di altre superfici. Davvero utili e soprattutto ecologici: infatti si usano solo con acqua!

Scrivi un commento