Da 7 giugno 2016 Articolo con sponsor Leggi tutto →

ELBA, il paradiso dei bimbi dietro l’angolo

ADV

elba-calcio

Spesso fantasticando la vacanza perfetta pensiamo a distese di spiagge bianche e noci di cocco e ci dimentichiamo la bellezza delle ginestre in fiore e di certe calette al tramonto. Sogniamo mete esotiche e non ci ricordiamo di avere il paradiso dietro l’angolo. Senza nulla togliere ai tropici, vogliamo raccontarvi di una mini-vacanza all’isola d’Elba con i bambini, così ben riuscita che i 3 giorni previsti sono diventati 6, per effetto di quello strano magnetismo dell’isola, che ci ha impedito di partire senza averla goduta abbastanza. E’ il Monte Calamita -dicono a Capoliveri- che ogni tanto fa fare qualche pazzia ai turisti (:

elba-traghetto

A un’ora sola di traghetto dalla costa, ma abbastanza lontano per staccare dalla routine e sentirsi appesi in un’atmosfera magica, fra leggende di pirati e storie del mare, l’Elba è un luogo più che perfetto da vivere in famiglia. E ora vi spieghiamo perché andarci, soprattutto fuori dai canonici mesi di luglio e agosto, evitando la folla e approfittando delle molte offerte da parte delle strutture alberghiere.

Che tempo farà

Se quello che vi ferma dal partire fuori dall’alta stagione è il meteo e il timore di trovare brutto tempo, vi sveliamo un segreto che abbiamo imparato dagli isolani: qui le previsioni non ci azzeccano mai! Nel senso che il cielo è talmente variabile che è impossibile prevedere che cosa sarà. A noi è capitato di svegliarci sotto il diluvio universale e ritrovarci in costume solo due ore dopo. Qui le nuvole fanno giri strani e si spostano velocissime con il vento. E anche con la pioggia, c’è sempre pronto il piano B!

caccia-al-tesoro

L’Isola è piena di cose da fare con i bimbi quando piove: dall’acquario di Marina di Campo alla villa di Napoleone nel comune di Portoferraio. Noi siamo stati invitati a partecipare a una divertente caccia al tesoro all’interno del Museo Archeologico del Distretto Minerario di Rio nell’Elba, per imparare giocando a riconoscere pietre e minerali e come sottofondo le storie degli antichi abitanti dell’isola e le leggende dei predatori che arrivavano dall’Isola di Montecristo.

elba-minerali

Ma in tutti i luoghi dell’Elba si organizzano laboratori e attività didattiche per bambini Per le informazioni e i programmi il sito Visit Elba è sempre aggiornato. Da segnalare è il Festival dei bambini di fine giugno, quando Sant’Ilario si trasforma in un luogo incantato dove fate, folletti e giochi vintage animano per tre giorni le stradine del bellissimo paesino sospeso fra la montagna il mare. Un sogno nella vacanza, dice chi c’è stato lo scorso anno.

Piccoli collezionisti in miniera

elba-miniera

Per i piccoli appassionati di pietre e minerali, come il mio primogenito, un’esperienza davvero emozionante è la discesa nella galleria scavata nella roccia della Miniera del Monte Calamita, a picco sul mare con un panorama da film di Sergio Leone. Armati di caschetto e torcia i nostri nani, seguivano la guida, per toccare con mano la dura vita che facevano i minatori fino all’altro ieri e ascoltavano attenti i racconti di vita dei “nonni dell’Elba”.

Mare, mare mare

elba-mare

Il mare ha scorci stupendi e accontenta i palati più fini, con la sua varietà di spiagge più o meno attrezzate con lettini e ombrelloni, le calette romantiche o gli spiaggioni di sabbia bianca. Si può scegliere ogni giorno dove trascorrere la giornata, a seconda dei gusti o del vento, come fanno gli abitué.

elba-beach

Gli amanti delle attività acquatiche come vela, wind-surf, canoa o sup, troveranno pane per i loro denti, perché i lidi dove praticare questi sport sono tantissimi, uno su tutti la spiaggia di Morcone nei pressi di Capoliveri. Mentre chi vuole stare lontano dalla pazza folla, può avventurarsi in una delle tante insenature di scogli raggiungibili solo a piedi. Noi abbiamo trascorso una bellissima giornata all’insegna del relax sulla Costa dei Gabbiani, alla spiaggia del Remaiolo, dove l’accesso è vietato alle macchine e c’è un baretto che prepara deliziose grigliate di pesce.

elba-tramonto

A chi ama tirar tardi in riva al mare, consigliamo senza dubbio la spiaggia dell’Innamorata, un luogo carico di leggende romantiche dove abbiamo lasciato un pezzettino di cuore. Dalla riva vedi il sole entrare dritto nel mare e i colori del tramonto sono pura magia.

Bike o cavallo questo è il dilemma

elba-bike-2

Una vacanza diventa davvero indimenticabile per i bambini quando è l’occasione di provare esperienze nuove o praticare attività per la prima volta. I miei bimbi si sono divisi fra bike e cavallo, scoprendo una passione che non sapevano di avere.

Il Capoliveri bike park si sviluppa per più di 100 km di sentieri e strade spettacolari con 5 diversi percorsi permanenti di diversa lunghezza e difficoltà. Anche i più pigri resteranno a bocca aperta nel costeggiare lo sterrato di circa 4 km del Monte Calamita,  che dal paese porta alla miniera, immersi nella macchia mediterranea.

elba cavallo

elba cavallo

Mentre alla Tenuta delle Ripalte si organizzano battesimi della sella e i bambini imparano prima di tutto a prendersi cura dei cavalli, spazzolandoli e strigliandoli a dovere.

elba-somari

Per una full immersion nella natura che tutti i bambini di città dovrebbero provare, l’indirizzo giusto è la Somareria dell’Elba, un’oasi di pace, farfalle, fiori profumati e alberi da frutta, dove si organizzano varie attività ed escursioni con gli asinelli.

Come si mangia all’Elba?

elba-cuoco

Si mangia benissimo! Il cibo elbano merita un capitolo a parte, perché riassume il meglio della tradizione mediterranea, con pesce pescato per davvero, la palamita da assaggiare cruda e il mitico polpo all’elbana, che ricorda vagamente la ricetta spagnola. Qui i bambini stanno alla larga da würstel e patatine, perché preferiscono fare scorpacciate di spaghetti alle vongole e fritto di calamari, mica stupidi, no? Intanto i grandi pasteggiano sorseggiando gli ottimi vini locali, vermentino e aleatico, prodotti nelle vigne che sfiorano il mare.

elba-remaiolo

La vacanza perfetta con i bambini significa soprattutto trovare un luogo dove i piccoli siano accolti e coccolati, anche quando non sono degli stinchi di santo. In tutti i ristoranti e i luoghi dove siamo stati abbiamo incontrato persone pazienti e con mille attenzioni nell’accontentare i gusti dei nostri figli, preoccupandosi di servirli per primi o intrattenedoli con storie e leggende del posto e anche pronte a chiudere un occhio quando combinavano qualche marachella. In questa atmosfera davvero kids friendly è più facile anche per i bimbi stringere nuove amicizie: mia figlia è riuscita a giocare a principesse per la durata di una cena con la sua vicina di tavolo seienne, per la gioia di noi genitori che abbiamo potuto chiacchierare tranquilli, davanti al nostro calice di bianco della Tenuta delle Ripalte.

Provati per voi:

elba-innamorata

 

Noi abbiamo soggiornato al Villaggio dell’Innamorata, proprio sopra la famosa spiaggia che prende il nome da un’antica leggenda di cuori spezzati, un luogo ideale per una vacanza in famiglia (specialmente in questo periodo dell’anno). Tutte le camere pulitissime affacciano sul mare e hanno anche una mini-cucina e un patio dove volendo si può mangiare. Potete scegliere tra la formula residence o B&B, con una colazione vista mare a base di centrifuga e spremute free per cominciare la giornata con un pieno di vitamine. Una splendida piscina panoramica in mezzo al verde, con tanto di zona idromassaggio, farà la felicità dei vostri figli, per qualche tuffo fuori programma.elba-ristoranti

Durante la settimana abbiamo provato alcuni ristoranti di Capolavori, che con  la sua piazzetta e le vie pedonali pieni di baretti e negozi, verso sera sera dà il suo meglio, perché i piccoli scorrazzano senza pericolo e i genitori possono tirare il fiato. Abbiamo cenato divinamente alla Pecora Nera, specializzato in carne che arriva direttamente da un allevamento toscano e che ai piccoli affamati ha preparato un tagliere di pizzette a forma di stelle. Abbiamo assaggiato la tipica cucina elbana in chiave raffinata all‘Osteria del Gallo Nero e  apprezzato la trattoria lo Sgarbo, tanto che l’ultima sera abbiamo voluto fare il bis,

infiorsts

Mentre a Marina di Campo , dove siamo passati per vedere l’Infiorata del Corpus Domini, ci siamo fermate al Ristorante Bologna.  Qui ho trovato delle alici marinate che mi hanno ricordato proustianamente quelle che faceva mia nonna.

Ciao Elba alla prossima volta! #Elbakids2016

 

I commenti sono chiusi