Essere mamma di un maschio: una grande opportunità per noi donne

Essere mamma di un maschio _ mamma con neonato
Questo mio post vuole essere una lettera aperta a tutte le donne che come me sono o saranno a breve mamme di bambini maschi. Un flusso di riflessioni e emozioni che mi sento di condividere con tutte voi per sottolineare la grande opportunità che abbiamo a portata di mano.
In realtà mi sono sempre sentita “mamma di femmina” e la natura mi ha accontentato, tanto che il mio primo figlio è stato una bella femminuccia di ormai quasi cinque anni. Ora invece, io e mio marito a breve diventeremo genitori di un maschietto.
Non posso negare che alla notizia del fiocco azzurro in arrivo sono rimasta un po’ frastornata. Non fraintendetemi, questo non significa che non fossi felice di avere un maschietto, ma l’idea di affrontare una situazione completamente nuova mi faceva paura. La mia testa si è riempita di mille pensieri tanto da arrivare fino alle possibili difficoltà che avrei dovuto sostenere nel periodo della pubertà, un mondo a me completamente sconosciuto per quanto riguarda i maschi!
Essendo io una donna ho sempre pensato che il ruolo di mamma di una bambina poteva essere più semplice, che sarei riuscita a capire meglio mia figlia avendo anche io stessa, per quanto in tempi e modi diversi, attraversato le stesse tappe. Sono anche consapevole che questo non sia del tutto vero… però ci spero!

bambina abbraccia mamma con pancione_ 5 buoni motivi per avere il secondo figlio

Quando ho scoperto che sarei diventata mamma di un maschio, la prima cosa che ho pensato è stata: “E ADESSO CHE SI FA? Sarò in grado di affrontare tutte le dinamiche, sfumature e responsabilità che questa condizione comporta?” Fortunatamente la mia famiglia e le mie amiche con figli maschi, dopo avermi spaventato allegramente sulla diversità tra maschietti e femminucce mi hanno aperto gli occhi, sulla grande opportunità che mi è stata offerta dalla natura!
In particolare una frase di mia cugina ha fatto accendere una lampadina nella mia testa. Quando mi ha detto: “Ti rendi conto l’importante opportunità e responsabilità che avrai di crescere un maschietto? Potrai trasmettergli i valori in cui credi fortemente per farlo diventare un uomo indipendente e sicuro di sé, che ami le donne nell’accezione positiva del termine”.
Esatto! Noi mamme di maschi abbiamo un ruolo fondamentale nella loro formazione e definizione dell’uomo che sarà un domani. Io e mio marito, che non è assolutamente il tipico uomo “vecchio stampo” ma al contrario vuole vivere al 100% il suo ruolo di papà, siamo convinti che dobbiamo mettercela tutta per non cadere negli “stereotipi” del figlio maschio.

È vero, senza dubbio, che maschi e femmine sono differenti, però… C’è sicuramente un però! Non dobbiamo cadere nella banalità di pensare che il maschio debba essere più irruento, disordinato, agitato e assecondare e giustificare i comportamenti sbagliati. Sono convinta che se fin da piccoli i bambini vengono educati senza “un occhio di riguardo” come è sempre stato fatto possiamo gettare delle buone basi per evitare che diventino uomini viziati e maschilisti come molti dei ragazzi con cui abbiamo a che fare ogni giorno.

La mamma di un maschio ha un ruolo fondamentale!

Ha non solo l’opportunità ma anche il dovere di crescere gli uomini di domani con la consapevolezza che possono cambiare la situazione attuale di forte maschilismo e poco rispetto per le donne.
Io sarò mamma di una femminuccia e di un maschietto. Per quanto riguarda la bambina il lavoro da fare è veramente tanto, insegnarle che non ci sono differenze tra uomini e donne, che nella vita potrà fare tutto ciò che desidera, l’importante che sia fatto con giudizio e consapevolezza. Che non dovrà preoccuparsi di quello che pensa la gente e tanto ancora.
Allo stesso tempo, però, tutto questo può essere vero solo e soltanto se gli uomini saranno pronti a vedere il loro ruolo di “maschi” ridimensionato!

Come ho detto all’inizio diventerò mamma di un maschietto solo tra qualche mese e probabilmente una volta che l’avrò tra le mie braccia e impareremo a conoscerci reciprocamente le cose verranno da sé, senza imposizioni e “regole”.
Di una cosa sono però assolutamente convinta e sicura, vorrei educare i nostri bambini senza pregiudizi e condizionamenti sull’essere maschi o femmine. La natura ci ha reso diversi ma questo non significa che uno sia più o meno capace o superiore all’altro!

Mamme di maschi, non sottovalutiamo il ruolo fondamentale che svolgiamo nella vita dei nostri bambini.

Potremo veramente cambiare in meglio il futuro dei nostri figli, in particolare delle donne di domani! Non lasciamoci scappare questa occasione…

2 Comments on "Essere mamma di un maschio: una grande opportunità per noi donne"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. elisa scrive:

    meno male che ci sono delle mamme come te auguriiiii

Scrivi un commento