Da 4 luglio 2011 0 commenti Leggi tutto →

Farmaci e detersivi alla portata dei bambini: qualche consiglio!

ADV

In ogni casa sono conservati detersivi, smacchiatori e solventi, che a volte basterebbero a pulire un intero condominio, ai quali si aggiungono farmaci di ogni genere! Lasciare alla portata dei bambini prodotti come detergenti per l’igiene della casa e compresse per il mal di testa è uno degli errori in cui molto spesso noi genitori incorriamo soprattutto se in casa gironzolano piccoli tra 1 e 3 anni.

Questo infatti è il periodo in cui il bambino comincia a camminare e a esplorare lo spazio che lo circonda, è curioso e impara velocemente proprio toccando gli oggetti e portandoli alla  bocca, ma allo stesso tempo è ancora troppo piccolo per distinguere quali sono gli oggetti che può prendere e quali no!

Ma prevenire qualsiasi tipo di incidente ed impedire al piccolo di prendere quelle simpatiche bottiglie colorate ai suoi occhi ma altrettanto pericolose per la sua salute è semplice: bastano piccoli ma importanti accorgimenti!

Infatti è bene che detersivi, sostanze chimiche e farmaci vanno tenuti in ripostigli e armadi chiusi a chiave, oppure su ripiani ad almeno un metro di altezza. Bisogna sempre richiudere, dopo l’uso, i contenitori di tutte le sostanze chimiche e non invogliare mai i più piccoli a prendere le medicine perché sono “buone come caramelle”.

Ma anche:

  • non travasare mai nessun prodotto, candeggina o detersivo liquido, in bottiglie di acqua minerale, bibite, latte o succhi di frutta;
  • non trasferire i farmaci dalle confezioni originali al portapillole, il bambino potrebbe scambiarli per caramelle;
  • che lo aiutano a non mettersi nei guai.

E per questi consigli e molti altri ancora un simpatico video in animazione dove troverete utili consigli vi basterà cliccare qui

E voi dove riponete detersivi e farmaci in casa?! I vostri bambini sono attratti da flaconcini e scatolette varie? Raccontateci un po’…. 😉

Immagini:
ddrivoli1.it

Scrivi un commento