Fertilità in calo: meno mamme?

ADV

Un equipe di ricercatori inglese del St. Andrews  University,  in collaborazione con l’università di Edimburgo, ha condotto uno studio sulla fertilità: monitorando la produzione degli ovuli (in 325 donne di età diverse)  presenti dalla nascita alla menopausa.

I risultati rivelano dei dati sconcertanti rispetto agli studi condotti finora: dopo i trenta anni la garanzia di fertilità scende irrimediabilmente almeno del 90%. I ricercatori affermano che a trenta anni una donna ha in dote solo il 12% degli  ovuli che aveva alla nascita, l’88%  degli ovuli è disperso con gli anni, abbassando repentinamente la possibilità di procreare dopo i trenta anni.

Dopo i quaranta: ” il patrimonio ovarico” si impoverisce  ancora arrivando addirittura al 3% dei due milioni ovuli di cui una donna è dotata alla nascita, tenendo conto che  solo 450 raggiungono la totale maturazione.

È stato anche analizzato in che modo diminuisca la produzione di ovuli nel corso degli anni e sembrerebbe che fino a 25 anni il tenore di vita condotto non abbia nessuna rilevanza sul benessere degli ovuli,ma dopo questa fascia di età lo stress, il fumo, l’alcol siano pericolosi per la vita stessa degli ovuli.

Il dott.  Tom Kelsey,che ha partecipato alla ricerca, mette in guardia le donne che tendono a rimandare il momento della maternità perché ancora “ non è il momento”: l’orologio biologico non torna indietro!

2 Comments on "Fertilità in calo: meno mamme?"

Trackback | Commenti RSS Feed

Inbound Links

  1. LuceDiConfine – Congelare gli ovociti | 29 dicembre 2011
  2. My CMS – Congelare gli ovociti | 28 dicembre 2011

Scrivi un commento