Figli a scuola: si ottengono buoni risultati, se si dorme bene! I consigli degli esperti

ADV

Primi giorni di scuola per molti studenti di tutte le età, che già si mostrano affaticati dalle ore di sonno ridotte e da orari diversi dalle vacanze, e prime preoccupazioni delle mamme per il futuro rendimento scolastico. E proprio per tranquillizzare le mamme arriva il suggerimento dei pediatri della SIPPS – la Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale _che sottolineano che per andare bene a scuola è importante dormire bene.

Giuseppe Di Mauro, pediatra e Presidente SIPPS spiega che:

Per superare il difficile ritorno a scuola e garantire un buon rendimento durante l’anno è importante innanzitutto dormire bene  L’importanza del sonno viene troppo spesso sottovalutata dalle mamme, quindi i bambini e gli adolescenti di oggi si trovano ad affrontare troppi impegni e a vivere stimoli eccessivi che disturbano il riposo notturno”.

Infatti uno studio dell’Università dell’Alabama, a Birmingham, conferma che i bambini che non dormono a sufficienza non ottengono facilmente buoni risultati scolastici. Dormire poco condiziona memoria, capacità di giudizio, attenzione e stabilità emotiva.

Gli esperti consigliano, per un ritorno graduale e non traumatico a scuola, che è importante mangiare bene, svolgere un’attività fisica ed evitare  televisione e videogiochi nelle ore serali, che possono alterare i ritmi del sonno.

Se il bambino non riesce a dormire, in età pediatrica sono sconsigliati farmaci, ma si punta   su una sana alimentazione, un po’ di movimento che scarica stress e tensioni. Non saltare mai la prima colazione che apportare la giusta quantità di zuccheri, vitamine e grassi necessari per affrontare la giornata.

Un recente sondaggio sottolinea che 60% degli adolescenti al di sotto dei 18 anni si sente stanco durante il giorno e oltre il 15% confessa di addormentarsi a scuola durante le lezioni. Le ore di sonno necessarie per un bambino tra i tre e i cinque anni sono almeno dalle 11 alle 13 ore, per poi arrivare a 9-10 ore dai 6 ai 10 anni e almeno 8-9 ore dagli 11 ai 13 anni.

Immagini:
cosafaccio.it
ingleseprecoce.it

 

 

 

 

 

Scrivi un commento