Calendario dell’Avvento con filastrocche di Natale, canzoni, poesie e frasi

filastrocche-natale calendario avvento

Scandire i giorni di dicembre in attesa del Natale è una tradizione bellissima, il calendario dell’Avvento piace a piccoli e grandi. Se, come me, siete sempre in ritardo e desiderate preparare per i vostri bimbi un calendario un po’ originale e diverso rispetto a quello con cioccolatini e caramelle che hanno voluto comprare al supermercato, ecco cosa vi propongo oggi. Provare a realizzare insieme a me un calendario dell’avvento con filastrocche di Natale, disegni e canzoncine. 

LEGGI ANCHE: sorprese per il calendario dell’avvento 

Di cosa avrete bisogno? Ecco ciò che potrebbe servirvi

  • 24 fogliettini o cartoncini in cui scrivere la frase del giorno
  • pennarelli
  • penna stilografica
  • glitter
  • scatoline, pacchetti o buste in cui inserire le frasi
  • nastri natalizi
  • mollette di legno
  • cartoncini

Se non avete già un calendario dell’avvento da riempire, ecco come potreste procedere. Appendete a un filo una serie di buste o di pacchettini, nei quali metterete dei biglietti con filastrocche di Natale, canzoncine, frasi che vi piacciono. Potete stamparle o, meglio, scriverle a mano con una bella penna stilografica. Abbellite i biglietti con le filastrocche con decorazioni di glitter ed eventualmente con un disegno da far colorare ai bambini.

LEGGI ANCHE: disegni di Natale da stampare e colorare 

frasi filastrocche-natale calendario avvento

Credit: simplykierste.com

LEGGI ANCHE: come fare un calendario dell’Avvento 

E quali frasi, filastrocche di Natale mettere nei biglietti delle sorprese del calendario dell’Avvento? Ve ne lasciamo alcune, per le altre consultate lo speciale Natale di Filastrocche.it 

Filastrocche di Natale per calendario dell’Avvento

Cominciamo con alcune filastrocche dedicate proprio al calendario dell’Avvento

Filastrocca del Calendario dell’Avvento
Jolanda Restano

Arrivo ogn’anno atteso e tanto amato
da ogni bimbo assai desiderato,
ché porto in dono piccole sorprese
piccoli doni, ma senza pretese.
Io son diviso in tante finestrine
che piacciono ai bambini e alle bambine;
io son diviso in tante finestrelle
che piacciono ché sono molto belle
e sono numerate: sai contare?
Da 1 a 24: non sbagliare!
Io duro il tempo giusto dell’Avvento
e tengo il tempo esatto ogni momento
dei giorni che ti mancano a Natale
dell’anno il giorno invero più speciale!
E ora certo puoi indovinare,
non c’è bisogno neanche di pensare;
lo sai chi sono, sforzati un momento:
Io sono il Calendario dell’Avvento!

Viva il Calendario dell’Avvento
Jolanda Restano

Ogni sera una finestrella
un angioletto, un agnello, una stella,
Un pastorello o un contadino
la madonna e Gesù bambino.

Ogni sera una sorpresa,
ogni sera tanta attesa
per scoprirla, che felicità,
insieme alla mia mamma e al mio papà!

Per meritarne l’apertura
faccio gare di bravura
finché arriva il gran momento:
Viva il Calendario dell’Avvento!

Ora invece passiamo alle filastrocche di Natale 

LEGGI ANCHE: filastrocche di Natale 

Natale
E. Minoia

Nato è il bambino nella capanna
veglia Giuseppe, veglia la mamma
nel cielo appare la nuova stella
che annuncia il mondo la gran novella
gli angeli cantan in una schiera
risorgi uomo, risorgi e spera
fa che il bambino ti nasca in cuore
e che ti porti luce ed amore.

Natale
Davide Venuda

Danzano nella notte le stelle in coro,
sembrano fate riunite tra loro,
portano gioia in ogni cuore,
mostrando soltanto il loro candore.
Tra tutte lei brilla di luce speciale
si chiama cometa e ci porta il
Natale, e scesa dal cielo mostrando la via
che tutti noi porta dal nostro Messia.

La cometa

Gianni Rodari

Sono la Cometa
di Natale.
Ardo nel firmamento;
illumino i presepi;
riposo sulle punte degli abeti;
prometto pace alla terra
e doni ai bimbi buoni.

Ma voi mi fate certe confusioni!
Perchè, con tutta la vostra scienza,
non avete ancora scoperto
che di bimbi cattivi non ce n’è?

Babbo Natale
Patrizia Nencini

Sono un papà molto speciale
mi chiamo Babbo Natale!
Il vestito che porto addosso
è di un vivace colore rosso.
Cappello, stivali e cintura
completano la mia figura.
Quando mi guardo nello specchio
vedo la faccia di un bel vecchio.
Vivo al Polo tra nevi e orsachiotti
insieme a tanti gnomi grassotti.
Al lume fioco di una lampadina
leggo la posta fino a mattina.
Nella stanza delle sorprese
incarto i regali dal primo del mese.
Ho una slitta a nove renne
e scio sulla neve carico di strenne.
Per non sentire la tramontana
mi copro tutto con la sciarpa di lana.
Arrivo in città a notte scura
lascio le renne per una nuova avventura.
Salgo svelto sopra il tetto
poi scivolo piano nel caminetto:
nella casa tutto tace
e a luci spente regna la pace.
L’albero di Natale è luminoso:
metto i giocattoli e mi allontano silenzioso.
Dopo un dolcetto e un riposino
lascio la casa di ogni bambino.
Al mattino, tutto solo,
sveglio le renne e …via verso il Polo!
Durante il viaggio saluto tutti:
i piccoli, i grandi, i belli e i brutti!
A casa arrivo con un po’ d’affanno,
mi stendo sul letto e dormo per un anno.
Sogno una notte fatata e speciale…
il tempo è passato: è già Natale!

Arriva Natale
Jolanda Restano

Cade la neve, scende dal cielo
e lieve, lieve copre di un velo
case e palazzi, strade e sentieri,
tetti aguzzi e comignoli neri.
Non c’è rumore, tutto tace
ascolto il mio cuore: senti che pace!
Arriva Natale, crea l’atmosfera
senti nel cuore la pace vera!

Filastrocca di Natale

Qui davanti al caminetto,
scende giù un Angioletto,
per le mani ha un bel Bambino,
piccinino, piccinino,
porta dolci, giochi e doni,
ai bambini quelli buoni…
Libri, gomma e pennarelli,
ai bambini più monelli.
Ai nonnetti più attempati,
panettoni e panpepati.
E agli Amici che ho nel Cuore?
Tanta gioia e tanto Amore!
Buon Natale

 Babbo Natale
Monique Hion

In un nido di cicogna
Babbo Natale sogna
un albero illuminato
un bimbo incantato
un giorno più lieto
un mondo più quieto.
Sogna sotto le stelle
tutte le cose più belle.
Nel cuore del suo sogno,
sai chi c’è?
Un regalo tutto per sé.

E dopo le filastrocche di Natale ecco delle canzoncine da mettere nel calendario dell’Avvento 

Babbo Natale va sul monte

Babbo Natale va sul monte
per venire passa un ponte
sotto il ponte c’è la neve
lui si ferma e se la beve
bla bla bla bla bla bla flisce e flosce e trallallà

Viene giù col motorino
e si porta anche un cestino
pieno di tanti burattini
da regalare ai bambini
bla bla bla bla bla bla flisce e flosce e trallallà

Babbo Natale con la barba bianca
tutti i giorni va alla banca
a prender tanti bei soldini
per comprare i regalini
bla bla bla bla bla bla flisce e flosce e trallallà

Babbo Natale ha un sacco grosso
pieno pieno a più non posso
ma l’aiutano i folletti
son golosi di spaghetti
bla bla bla bla bla bla flisce e flosce e trallallà

Babbo Natale ve l’ho detto
che si è messo anche il berretto
se l’è messo bene in testa
adesso viene alla nostra festa
bla bla bla bla bla bla flisce e flosce e trallallà

La befana è una vecchietta
che va sempre in bicicletta
ha un naso lungo lungo
quasi quasi glielo pungo!
bla bla bla bla bla bla flisce e flosce e trallallà

Brilla una stella

Su ne cielo brilla una stella,
fra le stelle è la più bella,
mai nessuno la vide brillar!
La stella si è fermata
sopra il tetto
di una capanna
dove un bimbo fa ninna nanna
e si sente cantar:
Fa la tua ninna
fa la tua nanna
bimbo bello
Bambino Gesù.
Sei nato fra un bue e un asinello
sulla paglia oh poverello,
ma se figlio di un re.
Fa la ninna, fa la nanna
fa la nanna Bambino Gesù!

Bianco Natale

Col bianco tuo candor, neve
sai dar la gioia ad ogni cuor.
È Natale ancora, la grande festa
che sa tutti conquistar.
Un canto vien dal ciel lento,
e con la neve dona a noi,
un Natale pieno d’amor,
un Natale di felicità.

Scrivi un commento