Da 2 ottobre 2009 0 commenti Leggi tutto →

Folli evoluzioni con il pogo stick

ADV

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=4H3Ko1WyxxI&feature=player_embedded[/youtube]

Il pogo stick, per chi non lo conoscesse, è un bastone fissato su una molla, con un poggiapiedi e una maniglia, che consente di saltare. Ha già quasi un secolo, ma recentemente la tecnologia lo ha reso un attrezzo da sport estremo, grazie alla sostituzione della molla con elastici ad alta resistenza. Prende il nome da Pogo, una bambina che l’inventore dello strumento, George Hansburg, ha conosciuto in Birmania nel primo Novecento. La bambina di nome Pogo andava ogni giorno a pregare, e, non avendo scarpe, utlizzava per recarsi al tempio un bastone che rimbalzava – precursore di quello che nel 1919 sarebbe diventato il pogo – costruitole dal padre.

Oggi le nuove tecnologie consentono di fare con il pogo salti di oltre due metri ed evoluzioni che paiono impossibili, ma che sono tutte vere, come potete osservare nel video qui sopra.

A fine agosto il campionato di pogo ha riunito a Pittsburgh giovani acrobati tra 13 e 24 anni provenienti da tutto il mondo. Riferisce il Corriere della Sera del 2 settembre che il campionato è stato vinto da Dan Mahoney, sedicenne canadese: con un salto di 2 metri e 60 centimetri ha stabilito il nuovo record mondiale scalzando Fred Grzybowsky, ventenne di Los Angeles, inventore del doppio salto mortale avanti e indietro.

Naturalmente uno sport estremo come questo è tutt’altro che esente da rischi: lo scienziato Ben Brown della Carnegie Mellon University è stato trovato più volte privo di coscienza mentre testava il suo modello sperimentale, e un salto di un metro è stato sufficiente per terrorizzarlo. I campioni come Grzybowsky invece, sono spesso ricoperti di cicatrici, ma non si lasciano intimorire: il fascino del pogo conquista, e le cadute e i dolori sono parte del gioco, il prezzo da pagare dopo avere provato l’ebbrezza di volare, indispensabili per imparare a fare salti sempre più impegnativi.

Nel video che segue trovate una serie di voli riusciti male:

Failed Pogo Stick Compilation – Watch more Funny Videos

Comprereste ai vostri figli un pogo acrobatico? Rispetto a queste evoluzioni quelle con lo skateboard sembrano delle passeggiate: incantano e inquietano allo stesso tempo. Dopotutto però il pogo stick mi sembra un’attività sportiva sana e divertente, anche se estrema; in ogni caso è più interessante oltre che meno pericoloso pogare piuttosto che stordirsi con alcool e stupefacenti, e magari mettersi al volante. O no?

Scrivi un commento