Da 19 settembre 2013 Leggi tutto →

Funghi: i bambini li possono mangiare?

ADV

Settembre, ottobre e autunno. Mesi di funghi e di week end passati a raccoglierli. Vi piacciono? Siete anche voi tra coloro che, scarponcini a piedi, cestino e bastone in mano, girate tra i boschi alla ricerca di porcini & Co.? I funghi hanno un gusto particolare che spesso non piace ai più piccoli, ma alcuni bimbi potrebbero anche esserne ghiotti. Come regolarsi? Da che età i nostri bambini possono assaggiare un bel risotto coi funghi, ad esempio?

I funghi sono tutti  potenzialmente tossici: assorbono come spugne tutte le impurità e contaminazioni presenti nell'ambiente (ecco perchè, ad esempio, non bisogna raccogliere e mangiare funghi che siano stati trovati in zone inquinate o ad alta densità di traffico), e  per l'elevata concentrazione di alcuni elementi possono provocare intolleranze, allergie più serie e disturbi gastrici.

Dato questo potenziale di pericolosità, quando si decide di consumare dei funghi bisogna sempre fare attenzione alla provenienza, alla modalità di conservazione (si deteriorano velocemente, diventando ancora più pericolosi) e di cottura.

E per le mamme in attesa e i bambini come ci si deve comportare? Sul sito del ministero della salute troverete una serie di notizie dedicate ai funghi, specialmente a quelli raccolti. Utilissimo è il decalogo riguardante il consumo di ciò che si è preso nei boschi. Nelle dieci regole c'è anche quella che invita le donne incinte e i bambini a non mangiare funghi raccolti. Non lo fate mai, anche se chi li ha raccolti è esperto e va a fughi da anni! Se invece utilizzate in cucina solo funghi coltivati e volete provare a farli assaggiare ai vostri bimbi, tenete presente che sono un alimento molto difficile da digerire che è bene non sottoporre il fegato ancora immaturo dei nostri piccolini a fatiche eccessive. Per questo troverete pediatri che vietano i funghi fino almeno ai sei anni di età.

Ricordatevi inoltre che la cottura o la congelazione dei funghi non inibisce la loro tossicità. Anzi, per le conserve sott'olio prodotte in casa esiste anche il rischio  botulino. Fate sempre attenzione a ciò che mangiate!

zp8497586rq

I commenti sono chiusi