Genitori a tutti i costi! Comprano un bambino, per 25mila euro!

ADV

Una notizia sconcertante ma di sicuro un tema non nuovo alla cronaca! Sono scattate le manette per sei persone coinvolte nelle compravendita di un bambino. Una donna ucraina ha venduto il proprio figlio ad una coppia di italiani, in cambio  di 25mila euro una parte subito ed il resto ad adozione conclusa.

Una assurda compravendita che ha portato all’arresto, lunedì 17 gennaio dei protagonisti coinvolti nella vicenda, un’ avvocato residente nella zona che si occupava della trattativa, i falsi genitori la madre ed un’altra coppia che ha fatto da intermediario. I carabinieri di Cassino già indagavano, dall’aprile 2009, su i due imprenditori di Cervaro, nel Cassinate che probabilmente avevano già comprato il bambino di soli 2 anni e tenevano nascosto in casa per evitare sospetti.

Poi la denuncia di un medico dopo una visita ha confermato i sospetti. Sembra che la coppia avesse provato a lungo ad avere figli senza successo, motivando un gesto estremo con una maternità negata!

La coppia sosteneva che il piccolo fosse figlio loro, ma a discolpa dei finti genitori non c’era nessun documento che indicasse e confermasse data e luogo di  nascita, né l’iscrizione all’anagrafe. Le indagini si sono concluse con l’emissione delle sei ordinanze di custodia cautelare firmate dal gip di Cassino ed i responsabili coinvolti nella vicenda sono finiti agli arresti domiciliari.

Il desiderio di diventare genitori a tutti i costi può giustificare una vicenda complicata ed illegale? E che cosa può giustificare una madre che si separa dal figlio per denaro?

Immagini:
mentecritica.net
ilpuntoamezzogiorno.it

Scrivi un commento