Genitori vip: la scelta del nome, originale e strano!

ADV

Quando si aspetta un figlio si comincia a pensare al nome da dare al bambino sin dai primissimi mesi, Scelta difficile per alcuni spontanea ed immediata per altri, e non senza ogni tanto discussioni ed intromissioni da parte di suoceri e parenti. Che cosa ci spinge a scegliere un nome piuttosto che un altro? Spesso è la tradizione a vincere, ma qualche volte spinti dalla moda diffusa tra i genitori vip.  lo vogliamo strano edoriginale, un nome diverso per nostro figlio, diverso da tutti.

La fantasia di certo non manca, si scelgono nomi di animali o nomi astratti e mentre, in casa nostra, Briatore chiama il piccolo di casa Nathan Falco, Chanel per la piccola Totti, Swami la figlia di Casalegno, Gwyneth Paltrow ha chiamato sua figlia come un frutto, Apple, e Nicole Ritchie ha scelto quello di un celebre pirata cinematografico, il figlio si chiama Sparrow.

E se è vero che ci si fa prendere dalla moda del momento è altrettanto vero che passata l’euforia dell’originalità modaiola, secondo un sondaggio un genitore su dieci si pente della scelta, arriva persino alla decisione di effettuare  il cambio legale del nome.

Un rimorso diffuso nell’8% dei genitori infatti Pamela Redmond Satran che gestisce il sito nameberry.com ha sottolineato in un intervista al Dail Mail che:

un nome che inizialmente poteva essere davvero originale, può poi diventare comunissimo e così, quando le mamme arrivano dal pediatra o vanno al parco giochi e si rendono conto di quanti bambini ci siano con lo stesso nome del loro figlio, si fanno prendere dal rimorso”.

Per quanto mi riguarda ho scelto nomi  tradizionali e non sono pentita, e voi?

Scrivi un commento