Giocattoli per bambini: nuove norme di sicurezza

ADV

I giocattoli seguono i bambini nella crescita divertono, educano e consolano, ma a volte possono essere davvero pericolosi; piccoli pezzi possono essere inalati ed ingoiati creando panico e preoccupazioni. La sicurezza dei giocattoli diventa un obbligo fondamentale per le aziende produttrici.

Nella nuova normativa, che dovrà essere attuata dagli Stati Europei entro il 20 luglio 2011. rientrano anche tutte le case di prodotti alimentari che abbinano piccoli giochi-sorpresa a prodotti alimentari. Sulla confezione sarà obbligatorio riportare l’indicazione “contiene giocattolo, si raccomanda la sorveglianza di un adulto“. I giochi contenuti nel prodotto dovranno essere incartati separatamente, sono vietati i giocattoli che sono attaccati al prodotto alimentare al momento di essere consumati.

Le norme prevedono che questi oggetti riportano il marchio CE che garantisce la conformità alle norme europee, inoltre devono essere dotati di normali requisiti di igiene e pulizia perché non rappresentino un potenziale veicolo di infezione e contagio. I piccoli giochi per le dimensioni ridotte non dovrebbero essere destinati ai bambini al di sotto dei tre anni che possono accidentalmente ingerire correndo un rischio di soffocamento , inoltre dai nuovi requisiti  di sicurezza è bandita la presenza e l’uso di sostanze chimiche, allergeniche, tossiche.

Scrivi un commento