Da 30 maggio 2010 0 commenti Leggi tutto →

Giochi a squadre per bambini da fare all’aperto

ADV

Primavera, caldo, belle giornate (anche se oggi non è delle migliori), feste di compleanno in giardino, party con gli amici, incontri al parco.. insomma ogni occasione è buona per portare fuori casa i nostri bambini e farli giocare, giocare, giocare… e divertirsi soprattutto senza farsi male. Quindi ecco di seguito giochi di squadre da fare all’aperto con i vostri bambini e i loro amichetti.

Rimball-piè

Giocatori: quanti si vuole, suddivisi in due squadre
Materiale di gioco: una palla
Obiettivo: divertirsi e vincere realizzando più punti degli avversari

Regole di gioco:
1) Si traccia per terra il campo di gioco, abbastanza grande da contenere tutti i giocatori e da permettere libertà di movimento. Il campo gioco va poi diviso in due: una metà campo sarà occupata dalla squadra A, l’altra metà campo dalla squadra B.
2) Si sorteggia la squadra che ha la palla. La squadra designa un suo giocatore, che va a mettersi nell’angolo della propria metà campo e lancia il pallone nella metà campo avversaria, servendosi dei piedi. A Rimball-piè è vietato toccare la palla con le mani.
3) La squadra avversaria deve cercare di rilanciare la palla nella metà campo opposta, sempre servendosi dei piedi, ma dopo che la palla ha effettuato un rimbalzo!
4) Se la palla iene colpita al volo, perde chi la colpisce, e così pure se la palla compie due o più rimbalzi.
5) Una squadra segna 1 punto a proprio vantaggio solo se ha il servizio.
6) La squadra A perde 1 punto, a favore della squadra avversaria, se, con il servizio spettante alla squadra B:
a) la squadra A colpisce la palla ma la palla non supera la propria metà campo;
b) la squadra A manda la palla fuori del campo di gioco;
c) la squadra A colpisce la palla dopo il secondo rimbalzo.
7) Vince la partita la squadra che arriva per prima a 21 punti o a un altro punteggio previamente concordato.

Guardiani e Prigionieri

Giocatori: quanti si vuole, suddivisi in due squadre di un ugual numero di giocatori.
Obiettivo: divertirsi e vincere realizzando più punti della squadra avversaria

Regole di gioco
1) I giocatori si dividono in due squadre di un ugual numero di giocatori.
2) Si traccia per terra una linea di partenza, o Prigione, e una linea di arrivo, o Libertà, alla distanza di almeno 10 passi l’una dall’altra.
3) Si sorteggia la squadra che in quel turno di gioco farà il Guardiano, e la squadra che farà il Prigioniero.
4) Ciascun Guardiano della squadra-Guardiani si sceglie un Prigioniero della squadra-Prigionieri, che dovrà sorvegliare.
5) I prigionieri si schierano al di là della linea Prigione, i Guardiani si dispongono invece nello spazio tra la linea Prigione e la linea Libertà.
6) Importante: ciascun Guardiano controlla un solo Prigioniero, e non ha potere su nessun altro Prigioniero.
7) Ogni manche dura 1 minuto durante il quale il Prigioniero deve cercare di raggiungere la linea-Libertà senza essere preso prima. Finchè il Prigioniero si trova al di là della linea-Prigione, il proprio Guardiano non può prenderlo, cioè non può toccarlo. Ma se il Prigioniero oltrepassa la line-Prigione, il Guardiano può inseguirlo e prenderlo con una semplice toccatina; se il Prigioniero oltrepassa la linea-Prigione, anche se torna indietro, ha tentato a tutti gli effetti una fuga, e il Guardiano può pertanto lanciarsi al suo inseguimento.
8 ) La manche finisce allo scadere del minuto. La squadra-Guardiani calcola il punteggio realizzato: 1 punto per ogni Prigioniero preso, o che si trova ancora al di là della linea-Prigione. La squadra Priogionieri invece realizza 1 punto per ogni Prigioniero che ha raggiunto la linea-Libertà.
9) Si gioca poi un’altra manche nella quale si invertono i ruoli: i Guardiani di prima fanno ora i Prigionieri, e viceversa.
10) Si concordano una serie di manches, in numero pari, in modo che ciascuna squadra sia Guardiano e Prigioniero un numero uguale di volte.
11) Vince alla fine la squadra che ha realizzato il maggior numero di punti.

Immagini:
images.com by Image Source
images.com by Fanatic Studios
images.com by Design Pics

Scrivi un commento