Gite in auto: i giochi dei bambini

ADV

Il viaggio per arrivare al luogo dove si trascorreranno le vacanze è già trascorso per la maggior parte di noi. Tra poco dovremo forse affrontare quello di ritorno. Ma, soprattutto se i bimbi sono grandicelli, capita che si organizzino gite e che si debbano fare tragitti più o meno brevi in auto. In queste vacanze ho osservato i miei figli e i loro amichetti all’opera. I bimbi hanno parecchia fantasia, a volte inventano giochi non proprio politically correct…. Il passatempo che va per la maggiore ultimamente, infatti, è quello di munirsi di pistole immaginarie e di dedicarsi a una sorta di tiro a segno. Si spara con effetti sonori a tutto ciò che si vede dal finestrino: ogni bersaglio ha  un punteggio, che a fine tragitto viene immancabilmente dimenticato. Ci sono rischi? Certamente no, a parte qualche finestrino un po’ imbrattato 😉

Altro gioco, meno “diseducativo”, è quello di contare le macchine. L’auto che piace di più è quella, a noleggio, sulla quale viaggiamo: la Cinquecento. Il divertimento è annotare quante se ne vedono, fare le statistiche dei colori più gettonati e se per caso capita di incontrare la versione originale di questa vettura, si fa festa!

Le auto esercitano sempre un gran fascino sui maschietti, tanto che ad ogni gita la richiesta è quella di poter ospitare con noi l’amichetto col quale condividere questi giochi. Lo facciamo, ricordandoci di prendere con noi anche il rialzo. Ricordatevi, infatti, che i bimbi al di sotto del metro e cinquanta non possono viaggiare senza seggiolino. Ma i rialzi hanno questo grande vantaggio: si spostano da una macchina all’altra senza problemi!

I vostri bambini come trascorrono il tempo in auto? Quali giochi si inventano? Si annoiano o sfruttano gli spostamenti in macchina per giocare e osservare ciò che li circonda? Ascoltano la musica o vi tediano con la nenia maquandosiarriva maquandosiarriva?

Raccontateci le vostre vacanze in auto!

Fonte foto:

theitrip.com

rd.com

thriftyfun.com

 

Postato in: bebé in auto

Scrivi un commento