Da 29 maggio 2011 0 commenti Leggi tutto →

Gravidanza: basta ai “falsi miti” e ai “luoghi comuni”?

ADV

Ecco che arriva direttamente dall’America l’ultima Guida dedicata alle mamme in gravidanza! “The Mommy Docs Ultimate Guide to Pregnancy and Birth” è il nuovo manuale scritto questa volta da tre ginecologhe californiane che dopo anni di lavoro e gravidanze seguite hanno deciso di dire basta ai falsi miti relativi alla gravidanza!

Ma quali sono i luoghi comuni più diffusi e i miti da sfatare, sempre secondo la nuova Guida? Proviamo a guardarli insieme…

  • Creme e oli non mettono a riparo dalle smagliature, in quanto la loro presenza dipende da fattori tipicamente genetici e dalla presenza di collagene!
  • E’ possibile volare in aereo ogni volta che si vuole, anche in stadio avanzato della gravidanza!
  • Si possono accarezzare gatti e giocare con loro, bisogna semplicemente evitare di entrare in contatto con i loro escrementi che metterebbero la futura mamma a rischio toxoplasmosi.
  • Si può mangiare salmone affumicato perché ricco di omega-3 così come è possibile concedersi qualche volta un po’ di sushi, per le amanti del genere.
  • Anche gli hot dog sono permessi, l’importante è che siano ben cotti così come il resto della carne.
  • E’ possibile fare sesso in qualsiasi momento della gravidanza salvo disposizioni contrarie per gravidanze a rischio.
  • E’ possibile bere caffè, una tazzina al giorno, non fa male ne alla mamma tanto meno al feto.
  • Evitare alcol assolutamente sì, anche se un paio di bicchieri di vino a settimana non creano danni al feto.
  • Per le posizioni sul dormire con il pancione, via libera… la futura mamma dovrebbe dormire nella posizione in cui si sente più comoda.
  • Falso che posizione del feto, linea sotto l’ombelico e forma della pancia possano rivelare il sesso del bambino.
  • Il movimento a fine gravidanza non accellera il parto ma fa solo sentire meglio la futura mamma.
  • E assolutamente falso il detto che la donna in gravidanza deve mangiare per due.
  • Anche il detto che bere birra aiuterebbe a far venire più latte alla mamma è falso
  • Ed infine sembra che anche il lavoro non sia nemico della gravidanza, così come stare davanti al computer l’importante e non stressarsi troppo e tenere il computer poggiato sul tavolo.

Insomma … mi sembra che queste tre ginecologhe non abbiano fatto altro che “scoprire l’acqua calda”… la maggior parte delle future mamme di oggi, vive la propria gravidanza, non come “malate” ma come donne con una marcia in più! Si fanno le stesse cose di sempre, si lavora fino alla fine se è possibile soprattutto per concedersi qualche mese in più dopo la nascita del piccolo, si fa l’amore con il proprio partner, forse anche meglio di prima 😉 … ci si concedono tacchi e abbigliamento che mettono in risalto le forme… praticamente si resta donne, pur diventando mamme naturalmente tutto questo prestando l’attenzione dovuta al piccolo che si porta in grembo!

Voi cosa ne pensate? Come avete vissuto o state vivendo la vostra gravidanza?

Immagini:
strugglingtogetpregnant.com

Scrivi un commento