Da 29 luglio 2009 51 Commenti Leggi tutto →

Gravidanza: diventare mamma a 40 anni

ADV

In molti casi la precarietà lavorativa costringe la donna a rimandare la maternità, infatti l’assenza di un lavoro fisso e stabile getta nell’incertezza molte giovani, che non rischiano di mettere al mondo un figlio senza prima avere uno stipendio fisso su cui contare ogni mese. In Italia sono tante le ragazze che lavorano con contratti a “progetto” o a tempo determinato, senza garanzie sul futuro e, spesso senza tutele in caso di una gravidanza.

Un altro motivo è la condizione economica di molte coppie italiane, infatti gli stipendi bassi e le numerose spese, come il mutuo della casa, rendono necessario che entrambi i partner lavorino a tempo pieno e quindi la maternità potrebbe rappresentare un problema. Ma ci potrebbe essere anche una causa sentimentale e cioè molte donne si trovano a desiderare un figlio dopo i 40 anni senza averlo davvero previsto in quanto capita sempre più spesso che si trovi il partner giusto con cui “mettere su famiglia” in età più matura, anche magari in seguito alla separazione di un precedente matrimonio da cui non sono nati bambini.

Comunque, qualsiasi siano le motivazioni è bene sapere che sebbene alcuni studi confermino che le gravidanze sopra gli “anta” siano più a rischio, ciò non deve impedire alle donne di realizzare il desiderio di maternità. Anche perché, la gravidanza fa bene a tutte le età. Infatti, indipendentemente da essa, la donna trae beneficio dal surplus di ormoni (in particolare estrogeni e progesterone) che entrano in circolo durante i nove mesi. I maggiori benefici si hanno a livello psicologico in quanto il legame mamma-bambino che inizia già durante la gestazione ha un’intensità difficilmente sperimentabile in altri rapporti. Ma nonostante queste premesse è bene essere al corrente anche che a 40 anni aumentano i rischi di aborto precoce e di anomalie cromosomiche nel bambino come la sindrome di Down.

Ma nonostante questo la gravidanza di una quarantenne, dal punto di vista fisico, non deve essere necessariamente quella di una “sorvegliata speciale”. Generalmente ad una donna di età inferiore a 35 anni vengono proposti i normali esami di routine, mentre nelle donne cosiddette “a rischio” perché di età uguale o superiore a 35 anni o perché risultate positive a un test di screening ecc… il ginecologo consiglierà di procedere con indagini diagnostiche invasive (cioè che possono provocare un aborto), quali:
la villocentesi o prelievo dei villi coriali. Solitamente viene effettuata tra la 10° e 12° settimana ed è indicata per lo studio della mappa cromosomica fetale e di alcune malattie metaboliche;
l’amniocentesi che è la tecnica invasiva di diagnosi prenatale più utilizzata al mondo per lo studio cromosomico del feto
Questi esami sono gratuiti ma soprattutto non obbligatori in quanto spetta alla donna decidere liberamente se farli o meno.

Così come non è obbligatorio il cesareo, anche se la percentuale di parti cesarei è più numerosa in donne di 40 anni dovuto per lo più a motivazioni psicologiche. Infatti più si va avanti con gli anni e meno si è disposte ad affrontare l’incognito ed è per questo che la donna finisce col chiedere a priori un parto cesareo, richiesta che viene accontentata dai medici, che preferiscono non correre rischi. Dunque anche a questa età si può partorire in modo naturale e sicuramente non sarà più doloroso di una parto naturale di una ventenne. Infatti la sensazione di dolore è molto più legata alla capacità, del tutto soggettiva, di sopportare il dolore fisico che non alla maggiore elasticità di utero e tessuti tipica di una donna più giovane.

Avere un figlio a 40 anni, dunque, significa rimettersi in gioco, ma anche riconquistare una parte di giovinezza, infatti la donna di 40 anni vive la maternità come un regalo inaspettato proprio quando il “tempo biologico” sta per scadere ed è per questo forse che le mamme di questa età sono quelle che dimostrano una maggiore capacità di elaborare il loro diventare madri e di favorire il cammino del bambino verso l’autonomia, senza troppe aspettative.

E voi cosa ne pensate? A quale età siete diventate mamme?

Immagini:
quellocheledonnenondicono.forumcommunity.net

51 Comments on "Gravidanza: diventare mamma a 40 anni"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. Ana scrive:

    Sono ancora io ho dimenticato di scrivere che nella mia vita non sono stata molto felice né fortunata in amore… l’unica mia felicità me l’hanno regalata i miei figli… vorrei essere solo felice… sono egoista?

  2. Ana scrive:

    Ciao a tutti. Sono Ana ho 39 anni ho già tre figli di 19_17_13 anni con mio ex marito con cui ho divorziato 11anni fa… Da 9anni convivo con una persona splendida ma molto difficile di carattere… tante volte abbiamo provato a separarci ma eccoci qui… sono incita di 10 settimane- sono molto felice ma la mia paura di non farcela a stare insieme è molto più grande di quella di fare un figlio… Che ne pensate? E’ vero che i miei tre figlio li ho cresciuti da sola… ma ricominciare mi fa paura… chiedo un vostro consiglio o magari un sostegno morale… grazie a tutte voi

  3. Io sono riuscita con l’eterologa, dopo oltre 2 anni di vari tentativi con mio marito.

  4. toni74 scrive:

    Salve io invece ho 39 anni e la mia nuova compagna ne ha 42 ,io vorrei un figlio ma lei mi dice che ormai a quell’età “non si può fare” .Visto che so che lei vorreBBE come posso fare a fargli prendere in considerazione checi sono tante donne che diventano mamme oltre i quaranta ? grazie

  5. Annalisa scrive:

    Ho avuto la prima figlia a 23 anni, poi dopo tanta insistenza verso mio marito per avere un altro figlio sono rimasta incinta a 38 anni, ma purtroppo ho avuto un aborto spontaneo causato pare da un fibroma che ho operato dopo qualche mese. Dopodiché non si è più parlato di figli, da parte mia ho soppresso il mio desiderio di maternità e mio marito non ha capito, o forse non ha voluto capire che per me fosse un grosso problema. Ho proseguito la mia vita dicendomi che tutto era a posto, dedicandomi a mia figlia, al marito, al lavoro e ai miei hobby, però guardando con desiderio qualsiasi bimbo che vedevo per strada, finché ultimamente, le gravidanze di alcune colleghe e amiche mi hanno fatto andare giù di testa. Ora ho 45 anni, ho provato a insistere con mio marito (lui ha 49 anni) ma non ne vuole più sapere e dice che sarebbe solo un atto di egoismo e forse ha ragione, ma ci soffro tanto, passerà? E sarei così orrenda come madre a questa età? Premetto che non dimostro assolutamente la mia età e sono piuttosto in forma, ma ormai la decisione è già presa, vi chiedo solo un consiglio per confortarmi un pò. Ciao a tutte e in bocca al lupo per tutto!

    • Elisabetta scrive:

      Ciao Annalisa! Pensavo… Se hai ancora tanta voglia di avere dei bambini a rallegrarti la casa, perché non pensi all’affido? Prova a parlarne con i servizi sociali della tua città. Per una gravidanza sei ancora in tempo, è vero, ma senza l’accordo tra moglie e marito non si va da nessuna parte. Forse tuo marito è spaventato all’idea di ricominciare tutto daccapo con un altro figlio/a. Forse avere un figlio solo “per un certo tempo” potrebbe essere più accettabile per lui, tu incanaleresti in modo bello e positivo il tuo desiderio di essere ancora madre e lui di certo non potrebbe definirlo un atto di egoismo perché l’affido è una delle esperienze meno egoistiche che esistano. Certo, dovresti ricordarti sempre di essere una mamma “a tempo”.
      Avendo una figlia già grande, poi, sareste considerati la famiglia ideale per affidarvi dei bambini: coppia con esperienza ma senza l’impegno intensivo di bimbi molto piccoli. Ricorda poi che molti affidi durano ben oltre il tempo fissato inizialmente e si creano dei legami bellissimi che poco o nulla hanno da invidiare a quelli tra un figlio e una madre biologica. In bocca al lupo!

    • gabriella scrive:

      cara annalisa! mi dispiace che tuo marito pensa, che troppo tardi averne un secondo figlio a 45 anni.io ho partorito mio terzo bambino 40 giorni fa e l’eta ne ho 43… ho fatto una gravidanza senza problemi e anche il parto e’andato benino.ho fatto taglio cesareo (il bimbo era podalico) ma dopo due giorni sono tornata a casa con mio fagittino. in ospedale l’eta delle future mamme in media era sopra 30 anni… oggi non e’ difficile incontrare donne incinte 40anne, anzi… coraggio provate parlarne ed informarsi in giro per fare capire a tuo marito che la gravidanza a 40 anni non e’ impossibile, ma del tutto normale oggi…. basta averne coraggio, forza, salute per mettersi in gioco… tanta fortuna!!!!!!!!!!!!!

    • Annalisa scrive:

      Grazie per le risposte! Soprattutto la tua Elisabetta è davvero interessante, ne parlerò sicuramente con mio marito, grazie! Ciao Annalisa

  6. giusy scrive:

    Ciao a tutte, che bello leggere le vostre testimonianze, mi da una grande forza e tanta voglia di mettermi all’opera! Ho 38 anni e finalmente, dopo tanti problemi e indecisioni, io e il mio compagno abbiamo deciso di avere un bambino. Abbiamo appena iniziato a provarci, diciamo da neanche un mese, e spero tanto che prima o poi la lieta notizia arrivi. Ho molti timori, dettati principalmente dallo spettro dell’età avanzata.. La mia ginecologa mi ha tranquillizzata, ma finchè non saprò che “il sogno” si sarà concretizzato, temo che niente potrà darmi la pace desiderata. I vostri racconti però mi hanno davvero dato energia, positività e tanta tanta voglia di provarci.
    Grazie in anticipo a tutte!

    • lucy scrive:

      Ciao Giusy,
      Ottima scelta, oggi si sa è così, arriviamo tutte un po’ tardi, ma ti garantisco che vale la pena.
      Anche io mi sono decisa a 36 anni, prima lavoravo troppo..appena il bisogno di dare tanto amore a qualcuno è aumentato, ho detto: ora è il momento….ed è stato meraviglioso,oggi ho 40 anni..anzi sto per i 41…e aspetto il 2°, quindi il coraggio mi è venuto strada facendo,anche io penso che sono grande etc.. etc… ma si sà alla fine il concetto di grandi è solo nella testa, quando uno grazie al cielo si sente bene tutto è possibile, ti auguro tanta felicità ed il raggiungimento del tuo sogno, non mollare e soprattutto devi stare fiduciosa.
      Facci sapere!!
      a presto!

      • giusy scrive:

        grazie Lucy della tua positività!
        spero tanto che un po’ d’impegno, ottimismo, tempo e speranza possano essere gli ingredienti giusti per la realizzazione del nostro sogno.
        Darò mie notizie presto….SPERO!
        Grazie ancora..continuerò a leggervi, nel frattempo, sento che mi fa bene!!:-)

    • antonella scrive:

      ciao giusy,io ho 41 anni appena compiuti e vorrei lanciarmi per il terzo bimbo.ho due bambine di 13 e 6 anni e tutti mi dicono che sono una pazza ad averne un terzo poi a 41 anni,onestamente non la vedo cosi’.ti faccio tanti auguri per tutto.antonella

  7. Mony72 scrive:

    Compio 40 anni in estate, ho un bimbo di 3 anni e sto pensando ad un altro bimbo…ho un fortissimo desiderio, che ad essere sincera un pò sto reprimendo…perchè ho paura di perderlo, di dover affrontare l’amniocentesi (che al primo a 36 ho deciso di non fare) ed in ultimo ho paura del parto. Il mio primo parto è avvenuto dopo un travaglio di 18 ore senza epidurale, stremata in sala parto la prima spinta a vuoto, con la seconda quasi tutta la testa e la terza quasi a vuoto. Manovra di kristeller, epsiotomia e lacerazione. Non ho chiesto i punti quanti erano. Il decorso è stato buono, ma non smetto di chiedermi cosa potrebbe accadermi? Lacerazione più grave. Il mio ginecologo è pro parto naturale e non mi farebbe mai un cesareo se non necessario, nel contempo però i miei tessuti sono pessimi, per niente elastici. Nei rapporti ancora soffro per la lacerazione ogni tanto. Ho bisogno di coraggio e soprattutto di qualche testimonianza positiva. Grazie per aver ascoltato il mio sfogo.

    • lucy scrive:

      Ciao a tutte!
      Che bello essere mamme! La mia esperienza è questa; 1° figlia a 36 anne ed ora sono incinta di 5 mesi del secondo ed ho 40 anni, sono felicissima, spero che tante di voi abbiano il coraggio di fare figli anche a questa età perchè non è più come una volta…40 anni siamo tutte in forma! Dai!

      • Paola scrive:

        … che bella notizia Lucy.. 🙂 .. Sono felice per te … e proprio 3 giorni fa un’amica ha partorito un bellissimo e sanissimo bimbo.. lei ha 40 anni… 😉 .. Un grande in bocca al lupo per la tua gravidanza… e quando il lieto evento avverrà … facci sapere! 🙂

        • lucy scrive:

          Che bello! Tantissimi auguri alla tua amica, io aspetterò fino ad Aprile, mia figlia è felicissima…anche noi chiaramente, auguro a tutte di coronare questo sogno! La vita fa miracoli.. a presto!

  8. marinella scrive:

    ciao a tutte io ho 2 bambine di 13 e di 8 . io ho 41 anni e voglio avere un altro bimbo. spero tanto di riuscirci. ciao a tutte

  9. orietta scrive:

    ciao a tutte,ho 42 anni e due bellissimi bimbi di 7 e 9 anni avuti con due bellissime gravidanze. oggi dopo due giorni di ritardo ho fatto il test e ho scoperto di essere incinta.Ovviamente non era una cosa programmata. In questo momento sono frastornata e ho una sensazione di paura!!! ce la faro a 42 anni a rimettermi in gioco? aiutatemi…

    • Paola scrive:

      ciao orietta… certo che ce la farai… siamo forti noi donne… l’importante è accettare questa nuova gravidanza e cominciare a volerva con tutta te stessa! I bimbi sono gioia, divertimento, un po’ di fatica ma tantissimoooo amoreeee… goditi questa gravidanza e non pensare all’età … vedrai che andrà tutto bene… io ne sono sicura! 🙂 Un abbraccio e tienici informate sull’andamento della gravidanza… se poi hai piacere… prova a farti un giro nel forum di Blogmamma… potremmo scambiarci consigli e farci compagnia ma soprattutto potrai capire quante donne sono in cerca di un figlio e nonostante la “giovane” età ancora non ci riescono… Ti aspetto! … questo il link…. http://www.blogmamma.it/forum/forum.php

    • Michela scrive:

      Come ti capisco …ho 42 anni e due figli di 10 e 5 anni e oggi ho scoperto di essere incinta….che fare ….booo

    • marinella scrive:

      certo che riuscirai a rimetterti in gioco devi essere sempre ottimista e tutto andrà benissimo. comunque beata te io ho fatto pure il test ma mi è uscito negativo ci sono rimasta malissimo. coraggio orietta ciao

    • raffaella scrive:

      ciao Orietta, io non ho 40 e già tre figlie di 17 11 e 6 anni sono incinta ovviamente non programmato ma credo proprio di farcela!!! dai forza e coraggio!!!

  10. benedetta scrive:

    Salve a tutte ho 38 anni ed ho avuto la mia bimba a 32 anni, mi piacerebbe tantissimo avere un altro bambino però abbiamo provato e per 2 volte è andata male ed ora sono molto scoraggiata e soprattutto ho paura di riprovare perchè terrorizzata che ricapiti la stessa cosa……che mi consigliate?

  11. maria scrive:

    Ciao a tutte, ho 39 anni e sono incinta di 7 settimane, ho già un bimbo di 3 anni e sono felicissima di avere un fagiolino dentro di me, la settimana prox farò la prima ecogrfia, spero tutto ok,… il mio pensiero ultimo… facciamo tutte tanti figli altrimenti non rimarrà più nessuno su questa terra, un modo per vivere si trova sempre…

    • Maristella scrive:

      Ma certo! Facciamo figli! E quando? COn chi? Io compierò 37, non sono fidanzata, sono sola, avrei voluto tanto avere un figlio ma non l’avrò mai!
      Facciamo figli! Eh, io a 50 anni se trovo un uomo!

  12. grazia scrive:

    Ho avuto la mia prima figlia a 29 anni.Dopo qualche anno mi sono separata, poi dopo un bel po ho cominciato frequentare una persona meravigliosa. A 39 anni sono rimasta incinta e a 40 anni arrivato il mio piccolo.Ora ha 3 anni e vorremo un altro bimbo… L’eta’ mia un po mi preoccupa, ma il desiderio e’ grande…. Avrei bisogno un po di incoraggiamento!!! Grazie

  13. monica scrive:

    ciao a tutteeeee

  14. Francesca scrive:

    Salve sono Francesca ho 42 anni e sono al 6° mese di gravidanza. Il bambino è arrivato in modo inaspettato e questa “novità” all’inizio ha scombussolato non poco la mia vita anche se ora ne sono davvero felice. Ho letto i Vs commenti… ma questo è un blog riservato a mamme fortunate? Sono davvero l’unica che sta passando una gravidanza orenda? Fra nausee, mal di stomaco, debolezza, scialorrea (salivazione superabbondante, devo sputare di continuo ed è una cosa che, pur non essendo grave o pericolosa, non auguro a nessuno!!) non riesco minimamente a godermi questo periodo! Gravidanza periodo meraviglioso????? col cavolo!!!! non vedo l’ora di arrivare al termine….

  15. Sabrina scrive:

    Ciao a tutte. Io ho avuto la mia prima figlia a 37 e il secondo (maschietto) a quasi quarant’ anni.
    Entrambi sono nati a termine , con parto naturale e non ho avuto alcun problema salvo quello
    delle nausee in gravidanza. Sarò stata fortunata ma lasciatemelo dire, io non mi sento “vecchia”.
    Comunque non vorrei mai cambiare la mia esperienza di maternità con quella di tante altre mie
    conoscenti più giovani. A voi aspiranti mammme quarant’enni dico: coraggio non arrendetevi!

  16. Paola scrive:

    Grazie Maria per la tua testimonianza….sono sicura sarà utile e di conforto a molte donne che stanno pensando di diventare mamme..
    Un grande in bocca al lupo a te e al tuo bambino che sarà sicuramente bello e forte come la sua mamma 😉

  17. Maria scrive:

    Ciao a tutti…Io sono incinta da 23 settimane…ho avuto una stupenda gravidanza senza vomiti, e senza tanta fatica…avvolte mi sento un pò stanca, però dovuto al cambio climatico perchè non sono abituata…sono sudamericana ed appena ho 2 anni qui…sono felicemente sposata da due anni fa, ed abbiamo deciso di avere adesso un bambino perchè mia età…non potevamo aspettare più…Ho 44 anni, e veramente non mi pento….io non ho fatto amniocentesi per problemi di pressione bassa…. nè altro essame invasivo…dasolo la traslucenza nucale…Però stò tranquila…so che mio bambino sarà un sanissimo e bello maschietto….tutto stà andando molto bene secondo il dott….Animo a tutte quelle donne che dopo i 40 anni ancora vogliono diventare mamma….

  18. Paola scrive:

    Ciao titti…butta via i pensieri cattivi…vedrai che sicuramente la prossima ginecologa saprà aiutarti nel modo giusto…purtroppo è vero…ci sono medici per cui siamo solo dei numeri e che pensano solo al vile denaro…parlo per esperienza personale ;-(
    Cmq…non pensiamoci e concentrati su ciò che in questo momento desideri di più! Vedrai che tutto andrà per il meglio!
    IN BOCCA AL LUPO!!!!

  19. titti scrive:

    Care, beate a voi io ho provato a fare il primo figlio a 40 anni e ho avuto un aborto…tanti esami, anche un piccolo intervento…sono stata seguita da un centro di poliabortività di roma ma l’esprienza con la dottoressa è stata pessima mi ha fstto perdere una marea di tempo per poi scoraggiarmi a riprovare ..pur non avendo grandi patologie…ma solo perchè dopo i 40 anni la possibilità di non abortire è dice..1 su 2…..ora cambierò ginecologa e senza dubbio riproverò …ma la cosa peggiore in questa cosa sono stati i medici ..alcuni minimizzavano l’età sbagliando..e altri sono dei veri e propri terroristi per cui sei solo un numero…nn tengono conto che avolte per te tre mesi ad aspettare un appuntamento sono anni ..vi dico la verità sono molto delusa….la maggior parte sono piu interessati ai soldi e al prestigio che a seguire e d ascoltare il paziente….

  20. Paola scrive:

    Ciao Igra…dai non demoralizzarti! Devi stare tranquilla, serena, e …… non pensarci! Vedrai che quando meno te lo aspetti …..la cicogna passerà a farti visita 😉

    Per quanto riguarda l’inseminazione artificiale…non so…io personalmente aspetterei…però, se vuoi, ne abbiamo parlato in uno dei nostri speciali…questo il link http://www.blogmamma.it/speciale-la-fecondazione-assistita/ …. magari potrà esserti d’aiuto per chiarirti le idee!!!

    UN GRANDE IN BOCCA AL LUPO!!!! e…..tienici informate!!!!

  21. igra scrive:

    Ciao, che belle le vostre testimonianze! Io ho avuto la mia prima figlia a 38 anni, e ora che ne ho quasi 41 sto cercando il secondo. Ma ahimè, è quasi un anno e mezzo che ci proviamo e non succede nulla. Voi quanto ci avete messo? Mi hanno proposto IUI, cosa ne pensate? Per la prima ci avevo messo un mese e mezzo! Sono demoralizzata, e poi c’è chi dice che è una questione di testa. E c’è chi dice che dopo i 40 la fertilità crolla. Non so cosa pensare… Grazie, un abbraccio.

  22. Paola scrive:

    Che carino “genitori double face” …. mi piace proprio 😉
    Un abbraccio!!!!

  23. paola scrive:

    (metà mamma e papà e metà nonni) come dice mio marito non è poi così male per i piccoli, ciao a tutte!

  24. paola scrive:

    Ciao, la mia cucciola è nata 15 gg prima che io compissi 41 anni, ho avuto una gravidanza stupenda senza una nausea e aenza paure; ho fatto l’amniocentesi nonostante il parere del ginecologo senza problemi ed ho avuto un cesareo per problemi di distacco di retina
    Ho allattato Gaia per 27 mesi (proprio così, chiedeva il seno solo la mattina e mangiava di tutto senza problemi, quando ho deciso di smettere è passata alla tazza di latte senza nessuna difficoltà), l’ho svezzata a 6 e sono tornata al lavoro quando ne aveva 7 lascaiandola ad una baby sitter fantastica che la segue ancora ora che ha 4 anni…
    forse a 40 anni hai meno resistenza fisica ma vi assicuro che non mi pesa nessuna rinunciae che aver i genitori double face (met

  25. Paola scrive:

    Cosa dirti Anna…. BRAAAVAAA!!!…dovrei prendere esempio da te! Io ho già due marmocchietti che mi riempiono la vita…e non ti nego che ogni tanto ci sfiora la voglia di averne un terzo… ma il coraggio e l’incoscenza in questo momento scarseggiano…. ma io dico sempre…”mai dire mai” 😉

  26. anna scrive:

    anche io ho scelto di diventare mamma a 40anni e due mesi,ma per la quarta volta.é stato meraviglioso,ogni volta diversa,ogni volta stupendamente indescrivibile.La1° a 24anni,la2° a26 dopo 21 mesi dalla 1°, la 3° a 30 e la 4°nel 2006 come ho già detto a 40.peccato che i problemi economici ai giorni nostri son davvero seri altrimenti altrochè che non riproverei a rivivere queste meravigliose gioie ed emozioni,riempiendomi la casa di casini si,ma di impagabili GIOIEEE.un abbraccio a tutte le mamme,ed è vero che bisogna aver coraggio e anche un pizzico di sana inconscenza, ma tanto amore e tanta fede,nonchè la forza e la determinazione di andare avanti da sole,si perchè mio marito manca spessissimo da casa e quando c’è o dorme o va a pesca.

  27. Paola scrive:

    @ roberta….congratulazioni per la piccola…. Immagino che la sorellona sarà felicissima di avere una pupattola per casa!

    @ silvia… ho letto il tuo post ed i commenti (non tutti…sono tantissimi!!!) ma ho inteso quello a cui ti riferisci! Ci chiedi cosa ne pensiamo di questa gente!!! Io personalmente nel leggerli sono rimasta perplessa per i toni usati in alcuni commenti, a volte l’educazione non si sa proprio dove stia di casa.…ma il mondo è bello perché è vario 😉
    Intanto un grande in bocca al lupo per la vostra scelta….qualunque essa sia sarà sicuramente quella giusta!

  28. silvia scrive:

    Io sono diventata mamma l’anno scorso quindici giorni prima di compiere 40 anni !!! La gravidanza e’ stata stupenda non ho avuto nausee, non ho avuto problemi dopo la villocentesi. ..niente di niente !!!! Carlo, meraviglioso e sanissimo e’ nato con taglio cesareo a causa della pressione alta …ma io ho scoperto l’ipertensione a 25 anni ….Ora io e il Papy stiamo seriamente valutando di fare il bis !!!!
    Qualche giorno fa proprio a proposito di questo argomento ho scritto un post che potete leggere sul mio blog o sul blog di Tante Mamme ….ho ricevuto dei commenti veramente agghiaccianti !!!! Vi invito a leggerlo e poi fatemi sapere cosa ne pensate di questa gente !!!!

  29. Marianna scrive:

    Che bello, Roberta! Tantissimi auguri a te, alla tua bimba (come si chiama?) e alla sua sorellona!

  30. roberta scrive:

    ciaoo sono roberta, sono diventata mamma per la seconda volta di una meravigliosa bambina proprio ora che ho 43 anni: è un’esperienza bellissima, gravidanza meravigliosa e parto spontaneo con una donzella di 4,270 kg!!!! è meraviglisa una bimba desiderata tanto quanto la sorellona che oggi ha quasi 23 ann che io e mio marito abbiamo desiderato all’età di 20 e 21anni…..certo ra sono molto più ansiosa….ma non mi arrabbio mai cioè non mi perdo mai d’animo e ad ogni sorriso della mia bimba tutta la stanchezza, che certo roa sento di più, passa come un soffio di vento e d ogni giorno ringrazio dio per avermi dato questa gioia immensa

  31. Paola scrive:

    Ciao Nadia…mi trovo concorde in molte cose. Anch’io penso che, la maternità, sia un’esperienza meravigliosa che vale la pena di fare anche a 40 anni.
    Grazie per aver condiviso con noi la tua esperienza…sarà sicuramente d’aiuto a tutte le mamme quarantenni…(e non primipare attempate…;-) )…

  32. nadia scrive:

    Salve a tutte, io sono una cosiddetta primipara attempata (che brutto termine!) infatti per una serie di problemi sia di salute che economici sono diventata mamma per la prima volta a 41 anni. Debbo dire che la mia gravidanza è stata meravigliosa, non sono mai stata meglio, ottimista e piena di energia, non ho mai avuto nausee e nessun problema (fortunatamente) nè per me nè per il mio bambino. Ho partorito con parto naturale, ma ho sofferto abbastanza più che altro perchè il piccoletto pesava 4 kg quindi non penso fosse colpa dell’età, ma della mole poi come diceva mia nonna e come confermo anch’io: “è un dolore che si dimentica presto” infatti anche se mi ricordo benissimo tutto quanto faccio fatica a ricordare l’intensità del dolore che per altro passa immediatamente quando ti appoggiano sul petto il fagottino appena nato! Per il dopo è stato tutto un pò più complicato perchè se le sfuriate o le “piccole pazzie” che probabilmente tutte le mamme fanno quando vedono il primo figlio piangere disperatamente e non sanno cosa fare, vengono viste con più tolleranza se si tratta di una mamma giovane mentre vengono guardate con occhi tra l’incredulo e il compatito se si tratta di una donna adulta, dalla quale forse ci si aspetta maggiore autocontrollo. Per tutto il resto molto dipende secondo me dal carattere personale, io sono apprensiva e un pò introversa quindi ho bisogno di rassicurazioni e faccio fatica a fare subito amicizia con le altre mamme. Il rapporto con mio figlio per ora che è ancora piccolo va guadagnato giorno per giorno, certo è che ti stravolge la vita, nel bene e nel male, come non credevo fosse possibile fino a quando non l’ho sperimentato di persona. Comunque credo che sia un’avventura meravigliosa e che ti dia l’esatta dimensione di cosa significa il senso della vita quindi penso che dove possibile sia sicuramente un’esperienza meravigliosa da non precludersi per il solo fatto dell’età. Poi i 40 di oggi non sono come quelli di tempo fa, si è ancora decisamente giovani e sicuramente sufficientemente maturi per apprezzare tante cose che probabilmente da più giovani si danno per scontate. L’unico vero problema, per me, rimane il fatto che se si vuole una famiglia numerosa diventa veramente difficile cominciare a 40 anni.
    Cari saluti. Nadia

    • cinzia 74 scrive:

      Mi auguro che ogni donna realizzi il sogno innegabile di diventare mamma. Io ho un bimbo di 7 anni e una bimba di 2, le mie gravidanze non sono state semplici, ma questo non mi ha fatto arrendere e lo scorso anno sono di nuovo rimasta incinta: ho perso la mia bimba al quinto mese e ho rischiato anche io, ma il mio sogno spezzato mi angoscia giorno dopo giorno, tutti mi dicono che sarei una pazza a riprovarci alle soglie dei 39 anni. Un bacio a tutte le mamme del mondo e al coraggio che dimostrano

Scrivi un commento