Da 5 novembre 2009 0 commenti Leggi tutto →

Gravidanza: i baci come prevenzione contro il Cytomegalovirus

ADV

Siete inguaribili romantici, convinti che il bacio sia il supremo segnale di amore e il messaggero di passione per eccellenza? Tutto sbagliato. Si tratterebbe invece di un trucco della natura per selezionare la razza e proteggere la prole da eventuali malattie. E poco importa se tutto questo avviene attraverso un gesto così dolce e apparentemente innocuo come una tenera effusione. Il bacio non è altro che un escamotage che la natura ha creato per diffondere germi e microrganismi patogeni, con lo scopo di rinforzare il sistema immunitario a tutto vantaggio della selezione della specie.

E’ quanto emerge da una ricerca fatta da un gruppo di ricercatori britannici che sostiene appunto che il bacio è nato per trasmettere dall’uomo alla donna intere legioni di microbi vari, tra cui in particolare il Cytomegalovirus, un microrganismo, che si trova nella saliva e che normalmente non è pericoloso, ma può rivelarsi letale per il feto o causare difetti neonatali. Gli uomini in questo modo infettano con il virus la loro partner, la quale in questo modo arriva a sviluppare gli anticorpi per combatterlo. Questa è la convinzione del team di Colin Hendrie dell’Università di Leeds (Gb), spiegato in un articolo pubblicato su “Medical Hpothesis”.

Il modo migliore per ottenere il massimo della protezione, poi, sta tutto nel baciare la stessa persona per almeno sei mesi. Non solo, con il procedere della relazione e con l’aumento della passione tra i partner, i baci si fanno più appassionati, aumentando di pari passo la copertura immunitaria della donna. A questo punto, il gioco è fatto! Quando la coppia arriva al rapporto sessuale completo, e quindi a una possibile gravidanza, la copertura immunitaria della compagna è completa e il rischio per il nascituro di contrarre il virus per lui pericoloso è ridotta al minimo.

Bella scoperta direi!!! Dunque amiche…prima di decidere di avere un bambino mi raccomando baci a go go più passionali che potete con il vostro partner 😉


Fonte: tgcom.it

Immagine:
bakelitedesign.it

Scrivi un commento