Gravidanza: la mamma ha mal di testa, il bambino soffre di coliche!

ADV


Molte mamme con bambini piccoli hanno vissuto spesso, soprattutto nei primi 3-4 mesi, l’esperienza delle coliche gassose quando il piccolo piange disperato e inconsolabile. La causa che determina le coliche non è ancora certa, però un nuovo studio ipotizza che possa esistere un legame tra insorgenza delle coliche e il mal di testa della mamma.

Lo studio condotto dalla dottoressa Amy Gelfand dell’Università della California a San Francisco sottolinea proprio che per le mamme affette da emicrania ci sia un rischio doppio di avere un bambino che soffre di coliche, rispetto a chi non soffre di questa patologia.

E purtroppo questo ha un altro rischio implicito: se la madre ha problemi di emicrania ed il neonato soffre d coliche, il pianto continuo può essere un grande stress per la mamma che se ha una forte crisi di emicrania può scuotere il bambino per farlo smettere e a detta degli esperti un gesto pericoloso che può essere la causa della sindrome da bambino scosso, che comporta in alcuni casi danni cerebrali, disabilità anche gravi e addirittura morte.

Lo studio è stato condotto su 154 neomamme intervistate nei due mesi successivi al parto per valutare le cause che potevano scatenare nei bambini le coliche. Dai dati raccolti si è così scoperto che le mamme che soffrivano di emicrania avevano più del doppio di probabilità che il proprio bambino, a sua volta, soffrisse di coliche, il 29 percento dei bambini con madre affetta da emicrania, contro l’11 percento dei bambini la cui madre non soffriva di emicrania.

I ricercatori hanno anche formulato un’altra ipotesi: poiché l’emicrania presuppone una maggiore intolleranza alla luce, ai rumori, il neonato, fuori dal grembo materno dove è più protetto reagirebbe negativamente allo stress degli stimoli esterni con i sintomi delle coliche ed in ultimo potrebbe essere predisposto a soffrire di emicrania.

Fonte:
lastampa.it

Immagini:
wikio.it

Scrivi un commento