Da 8 ottobre 2009 1 commento Leggi tutto →

Gravidanza: la prima visita ginecologica

ADV

Evviva…il test risulta positivo, l’esame del sangue conferma la gravidanza e a questo punto cosa fare? La prima cosa da fare è chiamare il proprio ginecologo di fiducia o rivolgersi al consultorio per prendere appuntamento per la prima visita ginecologica che dovrebbe essere fatta tra la sesta e l’ottava settimana.

La prima visita dal ginecologo è la più importante e richiede più tempo in quanto la futura mamma viene interrogata sulla sua salute con domande riguardanti la storia mestruale, precedenti aborti o gravidanze, malattie ed eventuali ricoveri, interventi chirurgici. Per il medico è importante raccogliere anche notizie su possibili malattie ereditarie della famiglia. La futura mamma a sua volta deve fare tutte le domande che ritiene opportune in modo che il ginecologo riesca a tranquillizzarla su eventuali ansie e preoccupazioni.

I dati raccolti saranno annotati in una scheda che accompagnerà la gestante fino alla nascita del bambino. Terminata la raccolta dei dati, il medico passa alla visita che comprende la misurazione della pressione arteriosa, un esame delle mammelle e dei capezzoli e un esame vaginale interno. Vengono annotati il peso e l’altezza della donna. La futura mamma verrà pesata ad ogni visita successiva, ma la prima volta è necessario anche misurare l’altezza per il rapporto peso-altezza di base indispensabile per seguire le successive modificazioni. .

Di seguito le domande che possono essere poste dal ginecologo oltre ai dati personali:
Anamnesi medica: il medico pone domande sulla salute generale e sulle più gravi malattie, soprattutto malattie renali, diabete e rosolia;
Anamnesi familiare: viene preso nota dei parti multipli in famiglia e delle malattie ereditarie;
Gravidanze precedenti: viene preso nota di eventuali aborti e nascite premature;
Gravidanza attuale: viene presa nota della data del primo giorno dell’ultimo periodo mestruale, di tutte le irregolarità mestruali e dell’uso precedente della pillola o di qualsiasi altro metodo anticoncezionale.

Immagini:
images.com by Jacqui Morgan

1 Comment on "Gravidanza: la prima visita ginecologica"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. Ginevra scrive:

    ho letto che la Gregoraci raccoglierà le staminali con Sorgente, la stessa società con cui le ho raccolte io!
    Se fate una ricerca su internet e scrivete Gregoraci dovrebbe esserci scritta la notizia

Scrivi un commento