Da 19 settembre 2009 4 Commenti Leggi tutto →

Gravidanza: sarà maschio o femmina?

ADV

Chi di voi non ha mai provato ad indovinare il sesso del nascituro dalla forma della pancia? Infatti un tempo quando non c’erano ancora le ecografie, si osservava il pancione della futura mamma e si cercava di indovinare dalla sua “forma” se si trattava di un maschio o di una femmina. Pancia “a punta”, fiocco azzurro, pancia “arrotondata”, fiocco rosa. Oggi è tutto molto diverso, infatti, grazie agli esami prenatali è possibile conoscere presto il sesso del bambino e in modo praticamente sicuro.

Ci sono coppie di futuri genitori che non vedono l’ora di scoprire se il proprio bambino sarà maschio o femmina, per poter fantasticare meglio sul suo aspetto fisico e sul carattere, per scegliere il nome e il corredino, o per la semplice curiosità di sapere chi è il loro piccolo. Non sono poche, invece, le coppie che, al contrario, preferiscono non conoscere in anticipo il sesso del proprio bambino, per non crearsi aspettative, per poter accogliere il piccolo così come si presenterà alla nascita e non privare la gravidanza di quel fascino misterioso che è l’attesa. Ma in questo caso è bene ricordarsi di avvisare subito il ginecologo, in modo che mantenga il “segreto”.

Il sesso del nascituro è determinato dal papà al momento del concepimento. Gli spermatozoi maschili possono contenere un cromosoma sessuale X oppure un cromosoma sessuale Y, mentre la cellula uovo femminile può contenere solo cromosomi sessuali X. Se un determinato spermatozoo che feconda una cellula uovo porta il cromosoma X nascerà una femmina, mentre se lo spermatozoo contiene il cromosoma Y si avrà un maschio.

Dunque non è possibile scegliere il sesso anche se alcune tecniche di fecondazione assistita sono in grado di selezionare gli spermatozoi, usando solo quelli di un determinato sesso. Vi si ricorre, comunque, solo in casi particolari cioè se vi è l’effettivo rischio di trasmissione di malattia genetica legata al sesso.

Così come non è possibile influenzare il concepimento per far nascere un maschio o una femmina, in quanto la determinazione sessuale è un processo regolato da fattori genetici. Anche se, secondo una delle credenze popolari, l’alimentazione potrebbe condizionare la nascita di un maschietto o di una femminuccia. Infatti, si pensa che per avere più probabilità di concepire un maschio, la donna dovrebbe preferire cibi ad alto contenuto di sodio e potassio come carne, pane, piselli, patate, banane e pesche. Per avere una femmina al contrario dovrebbe consumare cibi ad alto contenuto di magnesio e calcio come latte, formaggio, cavolo, tuorlo d’uovo, melone, angurie e fragole.

Bene dopo tutto questo io penso che ogni futura mamma dentro di sé già sappia di quale sesso nascerà il suo piccolo. Io personalmente sapevo per entrambe le gravidanze il sesso dei miei marmocchietti…sarà stato istinto, sesto senso o semplicemente desiderio…ma ho indovinato!!! E voi?

4 Comments on "Gravidanza: sarà maschio o femmina?"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. francesca scrive:

    ciao a tutte sono una neo mamma di un bellissimo maschiatto che ha 6 mesi.E vro l importante e che stiano bene il sesso e un particolare.spero per te che sia femminuccia

    • ela scrive:

      vorei concepire un viglio maschieto in cuesto periodo mi puoi dere cualche consiglio loso che il seso non e importante ma desidero tanto averlo: mi anno consigliato di fare raporti sesuali ravicinati e nel giorno del ovulazione pero io non so cuando e e come calcolarlo

  2. Paola scrive:

    concordo con te Adele!!! L’importante che stiano bene!!!!
    Un grande in bocca al lupo!!!! E…..speriamo che sia femmiiiinaaaa!!!! 😉

  3. adele scrive:

    spero di avre una femminuccia dato che il maschietto gia ce,,,,,cosi faccio la coppietta e ci togliamo il pensiero,,,,,,,,,,mapoi quel che e l importante stiano bene

Scrivi un commento