Da 21 settembre 2015 0 commenti Leggi tutto →

Gruppi di Whatsapp delle mamme: come difendersi?

ADV

gruppi di whatsapp delle mamme come sopravvivere

 

Abbiamo iniziato l’asilo, la scuola e tra poco partiranno anche tutte le attività extrascolastiche. Insieme a loro ci sarà un proliferare di gruppi di WhatsApp, nuovo incubo per le mamme 2.0. Comodi in alcuni casi, ma devastanti in molti altri, i gruppi di WhatsApp delle mamme rischiano di ingolfare gli smartphones e la vita di ogni mamma che cerca di barcamenarsi tra lavoro, figli, impegni vari, casa, spesa e vita sociale.

Come sopravvivere a questa piaga? Come convivere con i gruppi di WhatsApp senza soccombere?  Come evitare di passare il tempo a rispondere a mamme che già di prima mattina vi riempiono di notifiche e di domande su come vestire i bambini, su quale tipo di cartelletta comprare, su quanti compiti hanno i figli e via discorrendo?

L’ideale è darsi delle regole. Ecco un piccolo vademecum su come comportarsi.

Sopravvivere ai gruppi di WhatsApp delle mamme: cinque suggerimenti

1. Togliersi dai gruppi che non interessano, senza esitazione.

Non siete obbligate a dire sempre di sì a tutti. Less is more anche riguardo ai gruppi di WhatsApp. Evitate quelli non strettamente necessari e quelli “non ufficiali”. Sì, ad esempio, al gruppo ufficiale della squadra di calcio (generalmente gestito da dirigenti o allenatori) e assolutamente no a quello “mamme tifose”

2. Intervenire il meno possibile

Regola numero due: tenersi nell’ombra. Intervenite solo se strettamente necessario e in maniera sintetica. In questo modo eviterete di essere inondate di risposte, di rinfocolare discussione, di fomentare possibili polemiche.

3. Usare senza pietà l’opzione “silenzioso”

Per fortuna anche whatsapp offre la possibilità di non ricevere le notifiche. Scegliete la modalità che preferite. Se alcuni gruppi sono particolarmente insistenti, potete decidere di silenziare il gruppo e di annullare le notifiche. Come? Andando nel gruppo, cliccando sul tasto sinistro dello smartphone, aprendo la finestra “Silenzioso”.  Disattivate anche il download automatico delle foto. Ci sono mamme che sono capaci di mandarvi l’intero album di foto del primo giorno di scuola senza alcun filtro.

4. Stabilire ogni quanto guardare le nuove notifiche

Si sa, chi ha lo smartphone è portato a guardarlo ogni momento. Quando si fa parte di tanti gruppi di WhatsApp delle mamme potrebbe essere un rischio… Cercate di stabilire una regola su ogni quanto dare un’occhiata anche alle notifiche dei gruppi in silenzioso. Vi assicuro che una volta al giorno, quando non ci sono eventi particolari, può ampiamente bastare.

5. Seguite le regole del bon ton dei gruppi e diffondetele.

Quando non richiesto esplicitamente, non rispondete a tutte le informazioni che vi vengono date. Riempire i telefoni altrui di “Grazie” “Prego” “Io ci sono”  e via discorrendo non è il massimo. Peggio ancora è ritrovarsi invasi da foto, video, emoticons. Se nessuno ha dettato le regole del gruppo, siate voi a chiedere di seguire almeno queste.

Con questi cinque suggerimenti possiamo cominciare a sopravvivere. Voi avete altro da aggiungere? Condividetelo nei commenti!

Articoli consigliati

Scrivi un commento