HCG e test di gravidanza

ADV

I test di gravidanza si basano tutti sulla ricerca di un ormone nelle urine, il cosidetto ormone della gravidanza o più correttamente gonadotropina corionica umana (beta hCG) uno dei più importati. La nascita di questo strumento va fatta risalire attorno al 1930, quando Selmar Aschheim and Bernhard Zondek compirono i primi test basati sulla ricerca di questa sostanza.

La produzione dell’ormone nell’organismo avviene in seguito all’impianto quando cioè l’embrione si annida nell’utero da 6 a 12 giorni a seguito della fecondazione. L’ HCG è prodotta dal trofoblasto, un tessuto che con il procedere della gravidanza si trasformerà successivamente nella placenta, è la presenza di quest’ormone a determinare la positività del test di gravidanza.

Alcuni test introdotti sul mercato da poco sono in grado di indicare anche che settimana di gestazione si è raggiunta misurando la quantità di beta hCG.
Negli ultimi anni sono stati messi in commercio test che garantiscono una buona affidabilità a partire da 4 giorni prima della data prevista  delle mestruazioni anche se può capitare in questo intervallo la possibilità di falsi negativi.

Del resto poche donne hanno un ciclo regolare, che permette di individuare con buona approssimazione il giorno dell’ovulazione, quindi spesso si esegue il test con anticipo; per evitare questo problema si possono utilizzare i test di ovulazione per individuare i giorni fertili.

I test di gravidanza eseguiti a casa raggiungono una precisione paragonabile a quella dai laboratori di analisi (97.4%), se usati correttamente, seguendo le indicazioni fornite con il test, l’affidabilità del risultato è quasi assoluta; la mancata o errata applicazione delle istruzioni possono invece portare a falsi positivi o, più probabilmente, falsi negativi.

Quindi la  presenza del HCG è il segno diagnostico di una gravidanza in atto.

 MA A COSA SERVE L’ORMONE BETA HCG?
Il Beta HCG è fondamentale per lo sviluppo e il corretto proseguimento della gravidanza, stimola infatti il corpo luteo, (che è la modificazione del follicolo dopo l’ovulazione) a produrre grandi quantità di progesterone, che a sua volta mantiene la muscolatura uterina liscia e rilassata in modo da permettere un buon attecchimento della gravidanza, lavorando in sinergia con gli estrogeni per stimolare le pareti dell’utero ad aumentare il loro sviluppo, stimolando la formazione della placenta, per la nutrizione del bambino, rallentando l’attività dell’intestino in modo da assorbire più sostanze nutritive.

1 Comment on "HCG e test di gravidanza"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. Laura C. scrive:

    Ciao,mi chiamo Laura. Circa a metà Giugno ho avuto un rapporto sessuale,protetto..Regolarmente mi è venuto il ciclo,però senza i soliti dolori fortissimi alle ovaie..e regolarmente mi è ritornato,però ancora senza dolori e in quantità minore,e ininterrottamente avverto dolore al seno se lo tocco. Ho fatto il test di gravidanza ed è risultato negativo.C’è la possibilità che sia rimasta incinta?

Scrivi un commento