Hobby per mamme e bambini: dipingere su stoffa

ADV

Ho imparato a dipingere su stoffa da ragazzina e per anni mi sono divertita a regalare a mamma, nonne e amiche strofinacci, magliette, foulard, presine tutte dipinte da me. La pittura su stoffa, infatti, dà grandi soddisfazioni e nello stesso tempo non richiede grandissime abilità. Potete provarci anche voi, coinvolgendo, come al solito, anche i vostri bambini.

Per dipingere su stoffa si possono utilizzare diverse tecniche e diversi materiali. In commercio ci sono a disposizione i pennarelli, che facilmente possono essere usati anche dai bambini. Io ho sempre preferito utilizzare i colori in vasetto, da stendere coi pennelli o con la tecnica dello stencil. Vediamo cosa occorre:

  • della stoffa da decorare, potete iniziare con un fazzoletto
  • pennelli sia piatti che tondi di diverse dimensioni (non dimenticatevi un pennello molto sottile per i particolari)
  • acqua
  • una tavoletta di compensato o di cartone
  • puntine a tre punte (lasciano di meno il segno)
  • carta pergamena
  • matita grafite morbida
  • ferro da stiro

Ecco come procedere:

  • Se siete delle artiste, potete inventarvi il disegno e riportarlo direttamente sul tessuto che volete dipingere, se invece col disegno non ve la cavate molto, niente paura, cercatene uno che vi piaccia, per esempio su Filastrocche.it
  • Prendere il foglio di carta pergamena e posizionatelo sul disegno, ricalcatelo tutto senza tralasciare i particolari. Girate il foglio e fate la stessa cosa, ripassate tutto il disegno che vedete in trasparenza con la vostra matita.
  • Mettete il tessuto sul foglio di compensato (nel caso di una t-shirt infilatela nel compensato) e sopra di esso la pergamena col disegno. Fissate il tutto con le puntine e ripassate nuovamente il disegno con la matita premendo un po’.
  • Terminata l’operazione, togliete la pergamena e cominciate a riempire il disegno che sarà rimasto sul tessuto.  Se volete che il dipinto rimanga come stampato, cheil colore  faccia cioè come una crosta sul tessuto, avete bisogno di colori coprenti, che sono piuttosto densi da stendere. Un’accortezza che mi è stata insegnata è quella di passare una mano di bianco nella parte da colorare e, prima che questa si asciughi, stendere il colore. Ciò permetterà di ottenere un dipinto che abbia anche sfumature e di far scivolare meglio il colore.
  • Quando avete terminato il vostro lavoro, lasciate che si asciughi per bene. Poi stirate al rovescio alla temperatura indicata sui vasetti.

Ricordatevi sempre che se utilizzate un tessuto nuovo, è sempre meglio lavarlo prima, per togliere l’appretto che non permetterebbe al colore di penetrare nelle fibre.

Ecco qualche esempio di pittura su stoffa.

Un sacchetto profumato con un disegno country

emporiodipansy.it

Tante magliette con i personaggi preferiti dei nostri figli

camerettedafavola.myblog.it

Un grembiule per la mamma, la nonna, l’amica

ideeperdecorare.com

Una raffinatissima bomboniera con l’iniziale

fuxtuttofattoamano

E mentre voi vi dedicate alle vostre creazioni, prendete una vecchia maglietta e lasciate che anche il vostro bambino si diverta a colorare!

Fonte:

partypieces.co.uk

pittorifamosi.it

5 Comments on "Hobby per mamme e bambini: dipingere su stoffa"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. Imma scrive:

    Ciao, potresti indicarmi la marca migliore di colori in vasetto?
    Grazie

  2. Sara scrive:

    Ciao si può pitturare anche sul feltro?

  3. Claudia scrive:

    Ciao, complimenti per i bei lavori su stoffa, vorei provare ad avvicinarmi a questa tecnica e la tua spiegazione è molto chiara, non ho capito solo cosa intendi per “carta pergamena”
    Grazie
    Claudia

Scrivi un commento