Hop, tra realtà e sogni nel cassetto

ADV

Immagine tratta dal blog Bismama

Eccoci al primo film in dvd recensito dalle partecipanti al Mamma Blogger Club, la nostra iniziativa in collaborazione con Universal Picture Italia: HOP, la storia  della difficile amicizia tra l’umano Fred e il simpatico coniglietto pasquale CP, diversissimi che più non si può ma ambedue alla ricerca della propria strada nella vita e per questo in conflitto con i rispettivi padri.

Iniziamo col dire che per le mamme l’idea di coinvolgere i figli nel loro “lavoro di blogger” è uno degli aspetti positivi del progetto: “Guardare delle novità in DVD assieme spaparanzate sul divano e riassumere le nostre opinioni in un articolo. Contentissima Veronica che finalmente contribuisce a scrivere anche lei sul pc di mamma! (Elena di Periodo Fertile).

Il film, uscito al cinema a Pasqua 2011, utilizza personaggi d’animazione in 3D e attori in carne ed ossa. Il coniglietto CP è una creatura animata che fugge dal suo destino nella natia Isola di Pasqua (qui si trova la fabbrica delle uova di cioccolato e di altre leccornie pasquali) per arrivare nel mondo degli umani, dove incontra Fred, giovane in carne e ossa un po’ sfaccendato e in cerca d’identità. Da qui sarà un crescendo di catastrofi e occasioni, che li porterà a realizzare il loro destino: diventare un Coniglio Pasquale, diventare un batterista, diventare finalmente grandi?
Chi di noi credeva che questa commistione di animazione e realtà avrebbe disorientato i bambini si sbagliava, il mix di tecniche non è stato colto come fuorviante, se non ai primi fotogrammi (Manager di me stessa).

Veniamo dunque a loro, i nostri figli: come hanno reagito al film? Sostanzialmente si sono divertiti:

Niente urla, lotta, rutti o parolacce, solo tante risate!!” (MammeAcrobate)
Commento ultimo della gigietta: ‘mamma, possiamo vederlo ancora?'” (Unidicimesi)
“La domanda era: ‘Allora, com’è Hop? Ti è piaciuto?’ A lui è piaciuto.”
(questo il figlio, Bismama invece è un po’ più scettica)
Ma la vera marcia in più del film è stata la musica. Ai titoli di coda Meryem aveva allestito una postazione di percussioni nel mio salone e le dispiaceva solo non riuscire a ballare come si conveniva e scatenarsi alla batteria nello stesso momento”. (Yeni Belquis)
E  tra le battute che i bambini hanno subito memorizzato e fatto proprie, spicca senza dubbio: “Hai dato le dimissioni dal cervello?” 🙂

Infine, i produttori “gigioni” ce l’hanno fatta: la scelta di un attore bello come James Marsden per interpretare la parte di Fred è stata molto apprezzata dalle mamme (vedi I miei appunti) e anche il cameo di David Hasselhoff (che nel film interpreta se stesso in quanto attore del telefilm Supercar) ci ha strizzato l’occhio e strappato un sorriso (impossibile che lo strappasse ai nostri figli).

La morale del film? Quasi tutte le mamme blogger l’hanno colta e apprezzata. Scrive Smamma: “Direi che Hop è un film sull’amicizia e sull’importanza di credere ai propri sogni senza per questo sottrarsi alle responsabilità che si hanno nei confronti degli altri“. Un insegnamento che tutte noi, indubbiamente, vorremmo passare ai nostri figli. Meglio poi se condito di buonumore… “Perché HOP è un film che parla di sentimenti, che insegna come poter far valere le proprie idee, senza per forza arrivare a scontri a muso duro” (Esperire Esperando).

Scrivi un commento