Da 24 marzo 2010 0 commenti Leggi tutto →

I neonati diventano bambole

ADV

Oggi vi parlo di una notizia letta su repubblica.it che mi ha lasciata alquanto sconcertata e che allo stesso tempo sta suscitando numerose polemiche in Gran Bretagna. La notizia riguarda un’artista britannica, Glenda Ewart, che realizza bambole molto somiglianti a neonati. E fin qui vi chiederete cosa c’è di sconcertante! Ma non si ferma qui! Da qualche giorno sta girando la notizia che quest’artista riesce a realizzare una copia identica, formato bambolotto, di vostro figlio appena nato.

Sì avete letto bene! Per fare ciò è sufficiente inviarle una foto che ritragga il bambino e nel giro di un mese e alla “modica” cifra di 800 euro riesce a realizzare una copia perfetta del bambino raffigurato nella foto, con la giusta tonalità di pelle e le stesse espressioni del volto. Se non ci credete guardate un po’ le immagini della gallery, sfido chiunque a dirmi se a guardarle non sembrano veri neonati! Invece sono bambolotti fedelmente riprodotti! Ma non finisce qui! Infatti, con qualche sterlina in più l’artista riesce anche a riprodurre il tipico profumo dei neonati.

Le “Living Doll”, così sono chiamati i bambolotti dell’artista sono molto richieste dalle mamme, ma anche i collezionisti le vogliono, per poterle portare in giro come se fossero dei bimbi veri e accudirli in casa come dei neonati: davvero incredibile! Voi cosa ne pensate? Vi piacerebbe avere un bambolotto che raffiguri fedelmente il vostro bambino conservato in un angolo della casa da spolverare di tanto in tanto?

Immagini:
repubblica.it

Scrivi un commento