Da 25 dicembre 2010 0 commenti Leggi tutto →

I nostri Auguri di Buon Natale

ADV

Eccoci finalmente, il tanto atteso Natale è arrivato! Purtroppo qui da me è una giornata di pioggia, quindi poco propensa a passeggiate, ma molto adatta a trascorrere molto tempo tutti insieme! I miei marmocchi oggi si stanno divertendo a giocare con i regali che il generoso Babbo Natale gli ha donato!!! 😉

Tutti insieme a catturare farfalle sputate fuori da una proboscide di un elefantino simpaticissimo … non vi dico le urla e gli schiamazzi di gioia e divertimento! 🙂 La più piccola invece dopo aver messo a letto i “bimbi” ora sta stirando e preparando il pranzo… come faccia a fare tutto assieme io proprio non so… devo farmi spiegare il suo segreto! 😉

Ma bando alle ciance… oggi sono qui per augurarvi, da parte di tutta la redazione di Blogmamma, i nostri migliori Auguri di Buon Natale! Che sia un Natale pieno di Gioia e Serenità per tutte voi e le vostre famiglie! Il mio regalo per voi oggi è una fiaba che ieri ho letto ai miei piccoli seduti sul divano in attesa che Babbo Natale arrivasse!

Tutti i regali sono incartati e caricati sulla grande slitta. Babbo Natale si concede ancora una tazza di cioccolata e poi il grande viaggio può cominciare.
Ma, ad un certo punto, un angioletto gli tira timidamente la manica. “Cosa c’è?”, chiede Babbo Natale. L’angelo sussurra: “La bambola Bella non c’è più.” “Cosa?”, grida Babbo Natale. “Bella è un regalo importantissimo! La piccola Eva la desidera così tanto!”
Tutti cercano Bella. Finalmente, Babbo Natale la trova rattrappita in un angolo. “Che cos’hai?”, le chiede gentilmente. Bella manga giù un singhiozzo. “Ho paura che sulla Terra nessuno mi vorrà bene. Tanti dei regali sulla tua slitta cono così spaventosi.”
Babbo Natale prende Bella per mano e le mostra la letterina della piccola Eva: c’è scritto un solo desiderio… una bambola. Bella è raggiante. “Allora non ho più paura!”, esclama felice. “Beh, allora possiamo partire”, conclude Babbo Natale.
Durante il viaggio verso la Terra, Bella ha il permesso di sedersi davanti, vicino a Babbo Natale.

E’ la mattina di Natale, Eva si sveglia e felice prende in braccio la bambola, che Babbo Natale le ha portato. Bella è ancora più carina di come Eva se l’era immaginata!
“Buongiorno, Bella!”, sussurra Eva. “Buongiorno, Eva!”, dice Bella. Eva si spaventa. “Tu puoi parlare?”, chiede alla bambola, incredula.
“Sì”, risponde Bella. “Tutti gli animali e le bambole che porta Babbo Natale, sanno parlare. Ma in teoria non potremmo. Non mi tradirai, vero?” Eva scuote la testa. “Raccontami qualcosa!”, la prega.
Così Bella le racconta della Notte Santa, del suo viaggio verso la Terra, seduta accanto a Babbo Natale. “Oh, Bella, che bellissimo regalo che sei!”, grida Eva felice e si stringe la bambola forte al petto.
E Bella pensa, fra sé e sé, a quanto è felice che Babbo Natale l’abbia comunque trovata, nel suo nascondiglio.

Fonte: “365 fiabe della buonanotte” – Schwager & Steinlein Verlag GmbH

Immagini:
allthingschristmas.com
giornalettismo.com
bookmakersltd.com

Postato in: Feste, Lifestyle, Natale

Scrivi un commento