Igiene e salute: batteri e virus, sui carrelli della spesa!

ADV

Quando facciamo la spesa non è insolito portare con sé i bambini al supermercato e soprattutto se sono piccoli e si reggono da soli, stanno nel carrello. Sapete che condividono lo spazio insieme a germi e batteri?Uno studio seguito dal professor Charles Gerba, dell’ Università dell’Arizona ha infatti dimostrato che il carrello della spesa nei supermercati è un enorme veicolo di germi! Tra gli ospiti indesiderati anche l’Escherichia coli, responsabile di problemi intestinali. Sembra che i carrelli della spesa risultano più sporchi dei bagni pubblici.

Nel test sono stati esaminati 85 carrelli in quattro diversi stati americani, e sottoposti ad analisi della superficie. I risultati riportano dati poco confortanti: il 72% dei carrelli è infatti risultato positivo al test per i batteri, di cui il 50% a quello dell’Escherichia coli e non è escluso in alcuni campioni  un possibile rischio di salmonella.

Personalmente non mai pensato che potessero essere un ricettacolo di germi dannosi per la salute, ma questi dati fanno riflettere, prima di utilizzare un carrello bisognerebbe disinfettare la sbarra e lo stesso professor Gerba sconsiglia di appoggiare direttamente il cibo acquistato sulle griglie, a quanto pare per tutelare igiene e salute dovremmo girare tutti con amuchina spray da utilizzare sul carrello primi di appoggiarci gli alimenti, e naturalmente lavarsi accuratamente le mani appena possibile!

2 Comments on "Igiene e salute: batteri e virus, sui carrelli della spesa!"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. Odette Favini scrive:

    Sapevo che i carrelli della spesa possono essere pieni di germi, e quello che leggo non mi stupisce affatto.
    Quello che invece vorrei dire è, che in questi tempi moderni, si tende troppo a tenere tutto pulito, a danno della formazione degli anticorpi dei nostri bambini e, dei nostri.
    Non voglio dire che, lascio toccare tutto a nostro figlio senza averne la minima cura.
    Ma posso dare qualche suggerimento…
    Primo: quando andiamo al supermercato, puliamo la barra del carrello, con scottex e spray che prendiamo ai box (mio marito ha la faccia di bronzo), tuttavia si possono tenere in borsa le salviettine igienizzanti.
    E poi appena possibile tutti a lavare le mani…
    Secondo: esistono in commercio delle borse, che si possono applicare al carrello, e che permettono così ai cibi non confezionati, di essere contaminati dai germi presenti sulla parte in metallo dello stesso.
    Non vorrei vivere in un mondo igenicamente pulito, perchè questo genera solamente problemi di allergie, asma, e tanto altro ancora, ma ognuno di noi può decidere dove fare i propri anticorpi…
    Un saluto.

  2. cinzia pasini scrive:

    Ho trovato in internet Carter della Darwin Labo, sarebbe interessante che i supermercati italiani potessero offrire al consumatore un prodotto di questo tipo per i carrelli della spesa per evitare la contaminazione da germi e batteri.
    Mi trovo per ragioni di lavoro a occuparmi di HACCP ed era ora che qualcuno ci facesse aprire gli occhi che a fronte di tanto allarmismo sull’igiene degli alimenti ci fosse un vero e proprio “problema igiene” sui carrelli e cestini della spesa.
    Ottima la soluzione della Darwin.

Scrivi un commento