Il bambino piange: la mamma sa calmarlo!

ADV

I neonati piangono tutti, alcuni dei veri urlatori, instancabili e a prova di nervi, che qualche mamma avrà di sicuro sperimentato, altri per fortuna piangono meno, nelle prime settimane di vita il pianto è il mezzo che il neonato ha per comunicare con il mondo che lo circonda. Un linguaggio che ogni mamma tenta di imparare e decifrare ogni giorno, confortando ed accogliendo le richieste del proprio bambino.

Il bambino  piange se ha fame o sete o troppo stanco, o spesso se accompagnato da agitazione e arrossamento del viso e sudorazione, potrebbe essere  la reazione ad una colica o mal d’orecchio. Ed escluso che il pannolino sia bagnato o sporco,  non abbia febbre o il nasino chiuso o che qualche indumento lo costringa troppo, se il suo pianto è inconsolabile possiamo tentare di calmarlo:

Tenendolo in braccio a fagotto avvolto in una copertina calda, per imitare la sensazione di calore e protezione dell’utero materno e cullandolo con un movimento quasi ritmico; oppure cantandogli una ninna-nanna o accarezzandolo dolcemente e sussurrando piccoli suoni.

Tenendolo a pancia in giù sulle ginocchia, accarezzandolo delicatamente. Oppure in braccio con la testa sulla spalla picchiettate sulla schiena cosi da favorire l’espulsione di aria  presente nello stomaco.

Anche un bagnetto tiepido può calmarlo e rilassarlo favorendo un sonno tranquillo.
Provate ad offrirgli  il biberon con dell’acqua o una tisana o magari solo il ciuccio: l’atto della suzione normalizza il battito cardiaco, rilassa lo stomaco, ha un effetto calmante e lo rassicura.

Di sicuro un bambino di pochi mesi di vita non fa capricci se piange, ma esprime un disagio, un malessere, il pianto è il suo mezzo appunto per comunicare un esigenza.E anche se qualche studio, che personalmente non condivido, consiglia di ignorare il pianto del bambino perché prima o poi smetterà e imparerà?! Io, come tante altre mamme ritengo giusto e sano per entrambi tentare ogni mezzo per calmare e tranquillizzare il nostro bambino.

E voi mamme avete sperimentato qualche altro rimedio per calmare vostro figlio quando piange?

1 Comment on "Il bambino piange: la mamma sa calmarlo!"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. viviana scrive:

    io personalmente ho sempre adottato il metodo TANTE COCCOLE (ho tre figlie la più piccola di un mese …)e devo dire ha sempre funzionato …anche il massaggio ai piedini aiuta specialmente ai bimbi che stentano ad addormentarsi …e le canzoni … di qualsiasi tipo non serve imparare l’intero repertorio dello zecchino d’oro … basta il suono della nostra voce…le mie si sono sorbolate tutto il repertorio di baglioni…..e ha sempre funzionato!!!!!

Scrivi un commento