Da 2 ottobre 2009 0 commenti Leggi tutto →

Il ciclo mestruale: la mestruazione

ADV

foto da Wikipedia

La mestruazione è, contemporaneamente, la fine del ciclo e l’inizio di un ciclo successivo. Diciamocelo, per noi donne è apparentemente una gran scocciatura che si porta dietro piccoli e grandi disturbi che ci affliggono durante quel periodo, però non potrebbe esserci il miracolo del concepimento senza questo nostro ciclo che ci da effetti e sensazioni diverse durante le varie fasi.

La mestruazione, detta anche “eumenorrea” avviene dopo la fase lutale se non è avvenuto il concepimento, l’endometrio, stimolato dalla caduta di concentrazione del progesterone, si sfalda portandosi dietro l’ovulo non fecondato e viene espulso con il sanguinamento e poi, terminato il flusso, il ciclo ricomincia con la fase follicolare.

Il flusso è molto variabile tra donna e donna, si considera normale una durata da 2 a 7 giorni ed una quantità di sangue totale da 10 ad 80 millilitri.

Un’alta percentuale di donne sono colpite dalla “dismenorrea”, cioè da dolori provocati da crampi uterini, durante la fase del flusso e dalla Sindrome premestruale (PMS) a cavallo della mestruazione, con tutta una serie di sintomi e sensazioni che tendono ad aumentare man mano che ci si avvicina all’età della menopausa.

I sintomi della Sindrome Premestruale sono molto variabili ma i più frequenti sono: irritabilità, tensione emotiva, sbalzi d’umore, depressione e crisi di pianto immotivate, aggressività, scarsa concentrazione, stanchezza, tensione mammaria, gonfiore addominale, aumento di peso, gonfiori alle caviglie, cefalea.

Le cause non sono del tutto note e viene trattata con cure, da modulare in base ai sintomi specifici, solo nei casi più gravi.

Scrivi un commento