Il compleanno di SMA: un concorso letterario e tante novità

ADV

Li porta bene ma sono 50. La catena di supermarket Sma festeggia il compleanno: mezzo secolo. Nata nel 1961 e sviluppatasi soprattutto nei centri urbani di Roma e Milano, Sma con gli anni ’80 si diffonde per tutta Italia, diventando un marchio conosciuto e frequentato da casalinghe e donne lavoratrici, da famiglie e single.

Gli anni passano e Sma arriva a trasformarsi in Simply, rinnovando la propria rete di vendita. Nelle nostre città si possono trovare infatti  gli IperSimply, grandi punti vendita in cui trovare di tutto (dal fresco al bricolage), i Simply, supermercati di medie dimensioni, ideali per la spesa settimanale e i PuntoSimply, piccoli punti vendita adatti al quotidiano. Ideali per chi, come le nonne, non è abituato alle “spesone” e preferisce rifornirsi di fresco tutti i giorni.

Sono passati sì 50 anni, ma Sma è realtà quanto mai radicata e consolidata. Bisogna festeggiare! Come?

Con una serie di iniziative volte a guardare come la catena di supermercati è cresciuta insieme a noi. Avremo quindi una mostra fotografica che riporta come si faceva la spesa negli anni Sessanta e Settanta, il consolidamento della partnership con Telethon, con la creazione della linea Simply Telethon e un concorso letterario.

Siete amanti della scrittura creativa? Potete tentare di cimentarvi con il concorso “un racconto nel carrello“: in una composizione di massimo 2000 battute raccontate un’esperienza emozionale vissuta in un punto vendita. I racconti saranno giudicati in base a ironia e originalità, capacità comunicativa, coerenza e chiarezza. Avete tempo per crearli e inviarli fino al 30 luglio. Gli elaborati saranno giudicati da una giuria presieduta dalla scrittrice Barbara Garlaschelli e i migliori saranno pubblicati sul sito si Simply. I primi 500 racconti saranno inoltre inseriti nel  volume “Un racconto nel carrello”, il cui ricavato verrà devoluto a Telethon.

Allora non aspettate, voi mamme creative avrete certamente un aneddoto divertente da raccontare! Per ulteriori informazioni andate al sito simplymarket.it.

Fonte:

simplymarket.it

Scrivi un commento