Il concepimento e la ricerca del “giorno x”

ADV

Giorni concepimentoQuando si desidera ardentemente un figlio non bisogna avere fretta. L’ansia non è mai una buona consigliera. A maggior ragione in questo campo. Piuttosto occorre concentrarsi sulla conoscenza del proprio corpo. Un aiuto concreto può essere offerto dall’elaborazione del calendario dell’ovulazione  che consente l’individuazione dei propri giorni fertili, quelli più favorevoli al concepimento.

Ogni donna è diversa. Ognuna ha un ciclo mestruale differente e conseguentemente ognuna avrà i propri tempi per rimanere incinta. Evitate i confronti con le vostre amiche e con chi vi circonda. Lansia da concepimento non lo favorisce. Anzi… Ci vuole pazienza ed informazione.

Prima di tutto dovete capire quali sono i giorni in cui siete fertili e per fare questo dovete conoscere molto bene il vostro ciclo mestruale. Se avete un ciclo irregolare è bene parlarne prima con un ginecologo per valutare insieme a lui i rimedi e le soluzioni da intraprendere.

Se il ciclo è regolare, infatti, l’ovulazione si ha 14 giorni dopo la mestruazione. In questo caso per individuare i giorni fertili, quelli propizi e favorevoli ad una maggiore probabilità di rimanere incinta, occorre sottrarre 14 giorni dalla durata del ciclo. I giorni fertili corrispondo quindi a quei 7 giorni poco prima dell’ovulazione.

Dal secondo giorno dall’inizio delle mestruazioni, comincia la cosiddetta fase follicolare. E’ chiamata così perché i follicoli che portano alla maturazione della cellula uovo si attivano, sia per far maturare l’ovocita sia per provvedere alla sintesi degli ormoni (estrogeni e progesterone) necessari per ricostituire l’endometrio. Questo processo si conclude intorno al 14°giorno.

Il follicolo si apre e la cellula uovo discende nelle tube di Falloppio: questo è il periodo fertile del ciclo femminile che dura circa due giorni (durata in vita la cellula uovo). Il concepimento, ovvero l’incontro dello spermatozoo con l’ovulo maturo, avviene in un periodo brevissimo. Nel momento in cui l’ovaio rilascia nella tuba l’ovulo maturo. Fortunatamente gli spermatozoi sono molto più resistenti dell’ovulo  e riescono a sopravvivere per almeno 3-5 giorni nell’utero fertile. Dopo l’uscita della cellula uovo il follicolo si trasforma nel corpo luteo e avvia la fase luteinica, che dura altrettanti 14 giorni. Se non si è verificata la fecondazione i livelli di progesterone e di estrogeni calano rapidamente e si ha l’espulsione dell’endometrio e il nuovo ciclo mestruale.

Per scoprire quali sono i tuoi giorni fertili clicca sul calendario. Devi solo inserire la data del primo giorno dall’ultima mestruazione e la durata media del tuo ciclo mestruale. Ricorda bene però è un calcolo teorico, ti fornisce un’indicazione di massima.

2 Comments on "Il concepimento e la ricerca del “giorno x”"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. stefania scrive:

    salve volevo sapere il mio periodo fertile l’ultimo ciclo è stato il 21 marzo avendo un ciclo di 28 (da premettere che questo mese il ciclo mi doveva venire il 19)

    • laziamary scrive:

      Ciao Stefania,
      ti suggerisco il link http://www.blogmamma.it/calcola-periodo-fertile/
      Grazie al contatore è possibile calcolare i giorni fertili. Ho inserito i tuoi dati(primo giorno ultima mestruazione e lunghezza ciclo) e viene fuori che i giorni più fertili vanno dal 3 al 7 aprile. Prova anche tu e a disposizione per altre richieste…..a presto

Scrivi un commento