Da 5 ottobre 2011 0 commenti Leggi tutto →

Il diario segreto

ADV

Quando ero bambina io, i diari segreti erano perlopiù femminili e chiusi con un lucchetto. Ricordo ancora con nostalgia, il mio bel diario rosa.

Oggi invece i diari sono anche tenuti dai maschi, che siano semplici quaderni scritti  o che siano tenuti in rete tramite blog.
I bambini sui loro diari, annotano di tutto, dalle loro esperienze, ai versi di una canzone, alle dichiarazioni di amore. Hanno la voglia di dire a parole tutto quello che pensano o che sentono.

Il diario diventa uno strumento per soddisfare il bisogno di segretezza, di sfogo e di potere verso gli altri.
Chi scrive un diario parla con sé stesso, è una sorta di auto-analisi. Ma è anche una sfida, io scrivo un segreto che so che potrà essere letto. A volte i ragazzi inconsciamente vogliono che i genitori leggano quello che scrivono.

E’ compito del genitore, non curiosare anche se si trova il diario del figlio/a in mano. Perché spesso quello che il ragazzo/a ha scritto può essere frutto di uno sfogo e non va preso sempre in considerazione. Trovo fondamentale cercare di instaurare un buon dialogo genitori-figli, in modo che il ragazzo/a si confidi senza dover nascondere i problemi o le emozioni più grandi.

Un ottimo consiglio che ho letto su un giornale, è quello di utilizzare come diario un quaderno ad anelli, dove le pagine possono essere strappate, quando non servono più .

Avevate un diario segreto? Che ricordi ne avete? E i vostri figli ne hanno uno?
Se vi va di raccontarci la vostra esperienza vi aspetto sul Forum di BlogMamma.

Immagine : ilmondodipatty

 

 

 

Postato in: Bambino

Scrivi un commento