Il Secondo Autunno #MyWinterStory

ADV

MWS cfavero BLOG MAMMA

Ovvero confessioni su una maternità ad alto tasso di shopping

Autunno Zero

Settembre 2012. Sono di ritorno da un viaggio veramente da sogno negli Stati Uniti: in giro per mezza America da Denver a San Francisco passando per Gran Canyon, Monument Valley, Las Vegas, Yosemite… Felicità assoluta per 3 settimane. Poi il ritorno a Milano. Umida piovosa e incasinata come sempre:( Ma da quel viaggio, ancora non lo sapevo, ero tornata con un micro-souvenir: ero incinta!!! E vai con lo shopping premaman 🙂
CONSIGLIO
In teoria, almeno fino ai 4 – 5 mesi, dovreste poter continuare ad indossare i vostri vestiti… ma se, come nel mio caso, non resistete alla voglia di acquistare qualche capo premaman, fatelo! Proverete l’ebrezza di indossare un abito della vostra taglia che però vi va decisamente largo!

Primavera

Sul finire della primavera, in ritardo di “soli” 10 giorni, un lunedì di Giugno è arrivata lei, la mia Clara. Che in quei 10 giorni in più dentro la mia pancia era diventata una ragazzona di 3.850 kg e 54 cm di lunghezza!
CONSIGLIO
Attenzione: quando fate shopping per il bebè in arrivo, acquistate pochissimi capi della taglia 0-1 mese: di solito corrispondono ad una lunghezza di 50 – 52 cm e il vostro bimbo potrebbe essere più lungo o più grosso! (In ogni caso, nelle prime settimane, crescono ad una velocità inimmaginabile!)

Il primo Autunno

Settembre 2013. Se per i primi 3 mesi, trascorsi quasi integralmente in Sicilia, abbiamo potuto contare sul supporto di una famiglia più che… “avvolgente”, il ritorno a Milano è stato veramente traumatico. Ancora in maternità, cercavo malamente di destreggiarmi tra i risvolti sempre inaspettati della mia nuova vita. E intanto, nel tempo libero, mi dedicavo al mio sport preferito: lo shopping con bimba nella fascia! Intanto, l’allattamento proseguiva alla grande e cominciava l’avventura dell’autosvezzamento: niente omogeneizzati né frullati. A 6 mesi e mezzo ha afferrato una penna al pomodoro dal mio piatto ed è stato amore al primo assaggio!
CONSIGLIO
se, come me, siete delle maniache dello shopping e proprio non ce la fate a lasciare in balia di sconosciuti quel fantastico vestitino in saldo visto in vetrina, ma sapete che l’armadio ne contiene già un numero indefinito, prendetelo, ma di una taglia in più!

Il secondo autunno

Dicembre 2014. Oggi. Scrivo mentre cerco di farla addormentare (ho imparato ad ottimizzare i tempi) e incrocio le dita sperando che il riposino di oggi duri qualche minuto in più dei 60 sui quali nelle ultime settimane sembra essersi attestata. Minuti durante i quali, naturalmente, mi ripropongo di fare millemila cose che ovviamente non riuscirò nemmeno lontanamente a portare a termine…
Ora che cammina (inciampando spesso) e parla (nelle ultime settimane sono comparse anche le prime piccole frasi: papà dorme, pasta vuoi e così via) è tutto molto più divertente, a volte persino esilarante.
Tra l’altro, mi sa che ha ereditato la mia passione per i vestiti, perché ogni volta che apro il mio armadio vedo magicamente spuntare lei che, additando questo o quell’abito che pende dalle grucce continua a dire: beeello!
Quando andiamo a fare shopping, invece, la sua passione per i “travasi di vestiti” complica decisamente le cose: le occhiatacce si sprecano e in qualche caso sono arrivata a sfiorare la rissa con la commessa di turno…
Insomma è tutto molto molto molto più faticoso! Ma se siete già mamme… che ve lo dico a fare?!?

Ringrazio Prénatal per avermi dato la possibilità di cimentarmi nella difficilissima tecnica dello scrapbooking per fissare su carta in modo alternativo e creativo la storia della mia maternità. Ringrazio l’illustratrice Costanza Favero per avermi disegnato così carina nella tavola tratta dalla mia storia (raccontata con non poco imbarazzo durante un bellissimo evento con altre blogger!).
Ed infine, menzione speciale la piccola sessione di shopping per una volta senza sensi di colpa conclusasi con la scelta di questo fantastico outfit per Clara!

outfit prenatal

Post realizzato in collaborazione con Prénatal

Scrivi un commento