Da 30 giugno 2015 Articolo con sponsor 0 commenti Leggi tutto →

Imparare a lavarsi i denti? Un gioco da bambini!

ADV

lavare-i-denti-

Nella vita di tutti i bambini arriva un momento magico in cui ci si comincia a lavare i denti da soli, senza che la mamma debba più procedere con la solita trafila di suppliche, urla, minacce, prima di andare a dormire. Ho imparato sulla mia pelle che prima di quel giorno è perfettamente inutile sprecare fiumi di parole sui pericoli della carie, così come non serve terrorizzare i piccoli con lo spettro del trapano del dentista. E qualsiasi spiegazione scientifica sul tema cade nel vuoto. Finché non scatta quel click, che rende il gesto automatico e familiare, è tutta fatica sprecata!

philips sonic care

Allora il tema è come fare per facilitare il processo? Ricordo benissimo quando è capitato a me: avrò avuto all’incirca 6 o 7 anni ed è servito un adesivo arancione regalatomi dal mio dentista che raffigurava una mano con l’indice puntato e la scritta “di corsa a lavarsi i denti”. Io e mia sorella l’avevamo attaccato sullo specchio del bagno e da quel giorno mia mamma non si è più dovuta sgolare per la nostra igiene orale.

A volte basta un trucco, un gadget per aiutare nei bambini la presa di coscienza al corretto uso dello spazzolino.

vampirella

Proprio in questi giorni con i miei figli di 5 e 7 anni, che ancora non hanno raggiunto completa autonomia sul lavaggio dei dentini, ho provato la carta tecnologica: il nuovo spazzolino elettrico Philips Sonicare for Kids. Collegato direttamente ad un’app molto divertente, insegna ai piccoli la corretta igiene dentale con l’aiuto di due simpatici personaggi: Vicky la Vampirella e Bjorn il Vichingo.

Questo spazzolino elettrico di nuova concezione è consigliato dall’ADI (Associazione dentisti Italiani), perché rende più semplice pulire i denti in maniera corretta, e grazie alla tecnologia fluido-dinamica l’acqua passa facilmente fra le fessure, garantendo un pulizia profonda, ma delicata anche nelle parti interne. Mentre la tecnologia sonica fa sì che le punte delle setole si muovano molto velocemente. Pensate che il Philips Sonicare for kids effettua più passate in due minuti di quante uno spazzolino manuale potrebbe effettuare in un mese. Se poi è corredato da una serie di sticker per personalizzarne la cover, come il Philips Sonicare il gioco è fatto!

philips-spazzolino

I miei bambini si sono subito mostrati entusiasti della novità. Ma i rischi erano 2: che passato l’entusiasmo iniziale si stufassero così come accade con quasi tutti i giocattoli e che lo usassero nella maniera sbagliata. Ed è qui che entrano in campo Vampirella e Vichingo, che giorno dopo giorno monitorano, tramite l’app Brush Busters, il lavaggio dei denti, insegnando ai piccoli dove e per quanto tempo spazzolare. Lo spazzolino comunque è dotato di un timer che suona allo scadere dei due minuti, che è il tempo raccomandato per una corretta igiene della bocca.

bocca-philips

I bambini entrano nel loro personaggio preferito (e i miei hanno preso il consiglio alla lettera, come potete vedere dalle foto) e sincronizzano lo spazzolino, così il famigerato lavaggio dei denti diventa un appuntamento giocoso. Il reale e il virtuale si mischiano e qui viene il bello: la schiuma del video si espande progressivamente nella grande bocca disegnata e mano a mano che i bambini spazzolano con il dentifricio e lo spazzolino vero si uccidono tutte le schifezze presenti nel cavo orale. Poi con un sistema di punti si raggiungono nuovi livelli e premi personalizzati. Se poi qualcosa va storto e ci si dimentica un appuntamento con lo spazzolino, la sgridata arriva direttamente dall’Ipad e chissà come mai vale doppio. Il sistema sembra funzionare alla grande e -tenendo le dita incrociate- sono ormai settimane che sera e mattina la mia vampirella e il mio vichingo filano in bagno armati fino ai denti per la loro quotidiana battaglia contro i batteri e microbi.

Scrivi un commento