In vacanza con i bambini: i consigli di Spongebob

ADV

E’ tempo di vacanze ormai per tutti, anche per Spongebob, il simpatico protagonista della serie tv Nickelodeon protagonista da poco del nuovo Dvd Spongebob – Vacanze Pazze. Che si tratti di mare o montagna, per chi viaggia con bambini è fondamentale scegliere una destinazione attrezzata per ospitare le famiglie ed assicurarsi una villeggiatura in tutta tranquillità. Come pianificare le proprie vacanze con i bimbi perchè non siano pazze come quelle di Spongebob? Abbiamo chiesto qualche consiglio a Lucia Bianchi di Quantomanca.com, sito che raccoglie indicazioni sulle migliori destinazioni per famiglie.

Quali sono i criteri per scegliere una struttura (hotel, camping, appartamento) a “portata di famiglia”?


Le famiglie che viaggiano con i bambini hanno esigenze diverse da altri viaggiatori e molte strutture negli ultimi anni si sono organizzate per ospitare i nuclei familiari. In diversi siti  si possono trovare gli hotel, i campeggi, i B&B e gli appartamenti e gli agriturismi  più indicati per le famiglie.
Spesso la scelta dell’albergo dipende anche dall’ età del bambino. Se viaggiate con un bebè o comunque avete un bimbo piccolo, assicuratevi che l’hotel vi dia la possibilità di poter cucinare le pappe o che comunque prepari già il brodo o la minestrina per i vostri bimbi e magari abbia una piccola lavanderia per le mamme.Per i bambini più grandi alcune strutture danno la possibilità di essere più flessibili con l’orario dei pasti e anche di farli mangiare in una sala a parte insieme ad altri bimbi, preparando un menù adatto ai loro gusti.

Sia che scegliate la spiaggia o la montagna chiedete se l’ hotel dispone di un miniclub: qui i bambini vengono seguiti da personale che li intrattiene e propone giochi e divertimento spesso divisi per fasce d’ età. Al mare vengono organizzati giochi sulla spiaggia, corsi nuoto e attività sportive, mentre in montagna i bambini verranno accompagnati nelle passeggiate nei boschi, a vedere gli animali e a divertirsi all’aria aperta o al chiuso in caso di maltempo.
Per quel che riguarda la camera assicuratevi se nella stanza si può avere una culla o un lettino con le spondine.

Quali sono in Italia le mete più adatte ai bambini in termini di qualità del mare e della spiaggia ed attrezzatura degli stabilimenti balneari?


Per quel che riguarda il mare, ogni anno l’associazione dei pediatri stila un elenco delle migliori spiagge per bambini e assegna loro la ” bandiera verde”. Per ottenere questo riconoscimento ci deve essere un bell’arenile con sabbia fine e deve digradare dolcemente verso il mare. Sulla spiaggia, inoltre, deve essere sempre presente una squadra di soccorritori e bagnini in caso di emergenze.
Queste caratteristiche sono state raggiunte da molte spiagge italiane, ma le regioni che hanno vinto il maggior numero di “bandiere verdi” sono le Marche l’ Abruzzo, la Toscana, la Sardegna e l’ Emilia Romagna.

In alcuni casi i genitori lavorano e non possono partire oppure vogliono far fare vacanze più lunghe ai nostri bambini. Ci sono dei centri estivi e strutture che vi sentite di consigliare e che magari uniscono le vacanze al mare con delle attività ludiche ed educative per i bambini?
Associazioni come il WWF propongono ogni anno dei campi estivi riservati a ragazzi e adolescenti e svolgono anche educazione ambientale, oltre a tutti i progetti del Panda Club rivolti a chiunque ami la natura.
La Coop sociale Gulliver, che è formata tutta da capi scout, si è posta l’obiettivo di sfruttare la loro esperienza educativa per formulare proposte di vacanza che siano sicuramente divertenti, ma anche occasione di crescita e di confronto.
Per chi invece non ama il mare, quali sono le località e strutture in campagna/montagna/lago più adatte per i bambini?
Una delle regioni che meglio si distingue per l’offerta rivolta alle famiglie è il Trentino Alto Adige. Molte strutture sono attrezzatissime proprio per ricevere questo tipo di clientela. In Val Gardena, ad Ortisei, il “ Grand Hotel Cavallino Bianco Family Spa” accetta solo ed esclusivamente famiglie con bambini e quest’ anno ha anche vinto il premio “Holidaycheck 2012” entrando così fra i 99 hotel più amati del mondo. Il Kinderhotel Sonnwies a Luson (BZ) è un altro Familyhotel che ospita solo famiglie e ha una propria azienda biologica, un mini zoo, maneggio per pony e una tenda degli indiani.
Per chi preferisce il lago, a Riva del Garda, l’hotel Campagnola è un Familyhotel dove i bambini potranno divertirsi nel parco giochi con i gonfiabili, il tappeto elastico, l’ altalena oppure camminare a piedi nudi nel parco o giocare in piscina.
Se invece volete scegliere la campagna, in Toscana a San Vincenzo (LI) l’ agriturismo Costa Etrusca è adagiato sul crinale di una collina e si affaccia sulla parte più bella della costa tirrenica. Ci sono tanti giardini ben curati dove i bambini potranno giocare e correre in assoluta libertà. Una piscina è dedicata ai più piccoli con acqua alta solo 50 cm. e per chi si è stancato di giocare c’ è anche una biblioteca con tanti libri per bambini.

Queste sono i piccoli consigli per scegliere le strutture più adatte alla vacanza di tutta la famiglia. Voi come vi siete mosse? Avere già scelto? Preferite andare in casa, in campeggio o in hotel? Buone vacanze a tutti!!

Postato in: Bebé a bordo

Scrivi un commento