Internet crea dipendenza? Navigare Sicuri arriva a Firenze

ADV

Secondo voi è possibile che internet crei dipendenza come accade per fumo, alcool e droghe? Fate una prova: guardatevi intorno e osservate la gente e il proprio rapporto con il cellulare. Se una volta si vedevano le persone con il telefono attaccato all’orecchio, ora le si nota prevalentemente con lo stesso oggetto, tecnologicamente più evoluto, tra le mani. Che si mandino messaggi su Whatupp, che si controllino le mail, che si leggano le notifiche su Twitter o Facebook o che si pubblichino foto su Instagram, se si possiede uno smartphone si è sempre connessi, si ha sempre un occhio sul telefonino o sul tablet e  spesso si è schiavi di questi mezzi.

Se tutto ciò capita a noi adulti che abbiamo un diverso approccio alle nuove tecnologie, figuriamoci quale rischio corrono i cosiddetti nativi digitali! I ragazzi possono essere coinvolti così tanto da internet e dai social network da preferire la vita digitale e virtuale a quella reale. Quando un ragazzo comincia a passare tanto tempo tra computer e telefonino, quando la sua vita sociale e affettiva si riduce solo a chat e social network, allora c’è qualcosa che non va.

Internet crea dipendenza, bisogna stare all’erta. Ecco perchè anche questo argomento viene trattato nel tour Navigare Sicuri che questa settimana, dopo essere stato a Bologna, passa a Firenze.

Come per le altre occasioni, anche questa tappa del tour avrà come momento clou l’incontro plenario che si terrà mercoledì 17 aprile alle ore 11.00  presso la scuola SCUOLA MEDIA BEATO ANGELICO – VIA LEONCAVALLO, 12 a  FIRENZE.

Il tema affrontato sarà proprio quello della dipendenza da internet.

Interverranno questa volta:

  • Federico Tonioni, Psichiatra e responsabile dell’ambulatorio dedicato all’Internet Addiction del Policlinico Gemelli di Roma, autore di “Quando Internet diventa una droga” Einaudi 2011
  • Generale Umberto Rapetto, lo sceriffo del web, per anni alla guida del GAT Gruppo Anticrimine Tecnologico della Guardia di Finanza
  • Anna Lo Piano mamma blogger di piattinicinesi.com
Come sempre l’incontro potrà essere seguito in diretta streaming sul sito di Navigare Sicuri, dove troverete anche il video con i tre finali diversi che sarà proiettato durante l’incontro e gli e-book sui temi trattati.

Noi di Blogmamma vi aspettiamo in settimana con il resconto dell’incontro. Continuate a seguirci!

 

Scrivi un commento