Da 22 febbraio 2010 0 commenti Leggi tutto →

Inventare fiabe con i propri bimbi: partecipare al Premio Andersen

ADV

Non so quante mamme sono abituate ad inventare fiabe con i loro bimbi, o per i loro bimbi: inventare fiabe e racconti insieme ai bimbi, però, è davvero divertente, obbliga alla massima concentrazione sia noi sia loro, ed è un ottimo esercizio per stimolare la fantasia. Ora, se abbiamo bimbi particolarmente fantasiosi, possiamo partecipare anche al più famoso concorso letterario italiano per l’infanzia, ossia: il Premio Andersen.

Da quest’anno, infatti, il Premio Andersen ha inaugurato una sezione interamente dedicata ai racconti scritti dai più piccoli. In realtà, non si tratta di una sezione sola, ma di tre categorie ben distinte: per i bimbi dai 3 ai 5 anni (lavori di gruppo), per quelli dai 6 ai 10 anni (in gruppo o individuale) e infine per i ragazzini delle medie, dagli 11 ai 15 anni (in gruppo o individuale). Come fare, per partecipare?

Prima di tutto, è necessario leggersi per bene il bando, pubblicato sul sito. Dopo di che, è necessario inviare il proprio capolavoro entro e non oltre il 15 Marzo via posta o via web, completando il modulo di iscrizione sul sito e caricando il file che vogliamo inviare.

Al di là del fatto di vincere o no, che vale sempre la famosa massima (è più importante partecipare, che vincere), sappiate che è proprio raccontando fiabe per i suoi bimbi che J. R. R. Tolkien concepì l’idea di scrivere  la trilogia de Il Signore degli Anelli. Così, almeno, narra la leggenda. Intanto, proviamo a mettere all’opera le menti dei nostri bimbi: i risultati potrebbero stupirci.

Ah, dimenticavo. La premiazione si terrà a Sestri Levante (come sempre) dal 27 al 30 maggio 2010.

Foto: Premio H. C. Andersen, Flickr

Postato in: Libri, Lifestyle

Scrivi un commento