Da 1 luglio 2010 0 commenti Leggi tutto →

Ju Jitsu: arte marziale per la difesa personale

ADV

Oggi qui su Blogmamma un post un po’ “inconsueto” per gli argomenti che di solito trattiamo tutti dedicati al mondo mamma e bambini. Parliamo di un’ antica arte marziale giapponese, lo Ju Jitsu valida per tutti senza limiti di età. Molto utile per le donne come difesa personale e ottimo strumento per irrobustire e modellare il corpo in maniera armonica. A parlarci dello Ju Jitsu è Antonio Vismara responsabile Tecnico Nazionale dell’Associazione Italiana Ju Jitsu che risponderà a qualche nostra domanda.

Ciao Antonio! Ci parli di te? Esattamente di cosa ti occupi? Qual è il tuo ruolo ufficiale all’interno dell’Associazione?

Ciao Mamme, mi chiamo Antonio Vismara, sono Responsabile Tecnico Nazionale dell’Associazione Italiana Ju JItsu e faccio parte della Commisione Tecnica Esperti AIJJ alla quale è demandato il compito di varare alcuni programmi nazionali quale ad esempio quello delle “linee guida per la docenza della difesa personale” ed il “programma tecnico bambini”.

In cosa consiste il ju-jitsu?

Il termine Ju-Jitsu significa “Arte della cedevolezza o della flessibilità”, riferendosi allo spirito con cui deve essere assorbito un attacco per controllare la potenza dell’assalitore e sfruttarla a suo danno. Il Ju Jitsu è l’arte marziale che studiavano i Samurai, ma quello che pratichiamo noi oggi è il Ju Jitsu moderno, ovvero un’efficace metodologia per imparare a difendersi. Visti i tempi!! Questa arte marziale è adatta a tutte le età, consigliata poi in special modo alle donne.

Da molti anni tu insegni ai bambini, ci spieghi quali benefici porta?

Molto consigliata la pratica del Ju jitsu per i più piccoli, qui si parla di una pratica ludica (niente difesa personale reale!) atta a sviluppare nei bimbi, molteplici schemi motori che oggi spesso, a causa della  eccessiva sedentarietà, sono lasciati da parte… ad esempio: i vostri figli fanno ancora le capriole? E’ una delle prime cose che gli insegniamo appena giunti in palestra e poi tanta, tanta disciplina, saluto al maestro, al luogo di allenamento, la gerarchia delle cinture, diverse per ogni livello raggiunto, insomma, un mondo veramente affascinante che vi invitiamo con il cuore ad avvicinare.

Ma tu fai anche corsi di auto-difesa femminile. Cosa insegni esattamente?

Le tecniche utilizzate nel Ju-Jitsu moderno si basano su semplici principi di fisica, grazie ai quali anche persone di corporatura esile possono difendersi proficuamente contro avversari fisicamente più prestanti. Si insegna a difendersi da molti tipi di aggressione; a distanza (parate, calci e pugni), in piedi da attacchi ravvicinati (scippi, prese ai polsi, mano morte! e chi più ne ha più ne metta!…) ed infine a terra dove spesso si finisce durante le colluttazione e/o i tentativi di stupro. Durante le lezioni vengono analizzati attacchi a distanza ravvicinata, lotta corpo a corpo e attacchi a mano armata.

Naturalmente mamme se siete interessate alla disciplina non vi resta altro che visitare il sito www.jujitsu-mi.it dove troverete maggiori info e le indicazioni di come raggiungere le palestre dove Antonio Vismara e i suoi collaboratori operano. E se invece la praticate già … cosa aspettate! Raccontateci la vostra esperienza, sono sicura sarà d’aiuto a qualche lettrice ancora indecisa 😉

Immagini:
jujitsu-mi.it

Scrivi un commento