Il kit di medicinali omeopatici per vacanze a prova di bimbo

ADV

Vacanze con Bambini

Le ferie estive sono all’orizzonte: dopo una lunga attesa, è finalmente tempo di preparare le valigie, per noi e i nostri bimbi. Senza dimenticare uno spazio per il kit dei medicinali omeopatici, utile in caso di piccoli e grandi imprevisti.

Relax su una spiaggia tropicale dopo un anno lungo e faticoso? Un tour programmato tra boschi e montagne? Un viaggio alla scoperta delle città europee più cosmopolite? Il tempo delle vacanze sta finalmente arrivando. Qualsiasi sia la meta prestabilita, nel preparare tutto l’occorrente per il viaggio bisognerebbe sempre tenere conto degli eventuali imprevisti che possono sopraggiungere nei giorni di svago. Basta poco infatti per incorrere in qualche piccolo “incidente di percorso”. I bambini, infatti, probabilmente a causa delle loro difese immunitarie più delicate possono incorrere in un raffreddore fuori stagione, oppure a causa della loro vivacità possono procurarsi qualche livido o qualche escoriazione più dei grandi.

“Preparare un kit di medicinali omeopatici è certamente una buona idea per non farsi cogliere impreparati durante un viaggio. – afferma la dottoressa Daria Scienza, farmacista esperta in omeopatia diplomata alla Società Medica Bioterapica Italiana – L’omeopatia può infatti costituire un importante supporto in caso sopraggiungano piccoli e grandi disturbi durante i giorni di vacanza. I medicinali omeopatici hanno spesso diluizioni elevate, per questo sono generalmente privi di effetti indesiderati, e in fase acuta si caratterizzano per un’azione particolarmente rapida”.

Ma quali sono i disturbi più frequenti che possono interessare i bambini durante un viaggio? Ci sono eventuali rischi legati all’assunzione di medicinali omeopatici?
“Durante un viaggio possono verificarsi svariate condizioni in cui si rende utile il ricorso all’omeopatia. – prosegue la dottoressa Scienza – Dai colpi di sole alle punture di insetti o meduse, dalle irritazioni cutanee al mal d’auto, oppure ancora i disturbi provocati dall’aria condizionata, spesso molto su treni e aerei. I medicinali omeopatici rappresentano una valida scelta terapeutica, potendo contare su vantaggi significativi come per esempio le formulazioni a base di sostanze naturali e la pressoché totale assenza di tossicità”.

Kit di soppravivenza

Il kit omeopatico da non dimenticare durante una vacanza

  • Cocculine: ideale contro i disturbi tipici da viaggio come nausea, vomito, vertigini e malessere generale. In termini generali la posologia è di 2 compresse tre volte al giorno alla vigilia del viaggio e il giorno della partenza; durante il viaggio, invece, si consigliano due compresse ai primi sintomi, anche ogni ora.
  • Belladonna 9 CH: da assumere in caso di “febbre da aria condizionata”, con un innalzamento forte e improvviso della temperatura, sudorazione abbondante, viso arrossato e mal di testa. La posologia indicativa è di 5 granuli ogni ora.
  • Homéogène 9: in caso di mal di gola dovuto a improvvisi cambiamenti climatici. La posologia in linea generale è di una compressa ogni ora. Se il mal di gola dovesse essere così forte da far perdere la voce al vostro bambino, sono consigliati invece 5 granuli ogni 3 ore di Spongia tosta 5 CH.
  • Apis Mellifica 15 CH: utile contro le punture d’insetto. La posologia in linea generale è di 5 granuli ogni mezz’ora fino al miglioramento della sintomatologia.

Articoli consigliati

Scrivi un commento