Da 13 aprile 2009 0 commenti Leggi tutto →

La “carta bimbo” a Roma, sconti per le famiglie

ADV

Anche a Roma è tempo di sconti per le famiglie con bambini, questa volta non subordinati all’acquisto di pannolini lavabili ma per avere prezzi scontati su medicinali, latte, pannolini e altri prodotti dell’infanzia di prima necessità comprabili nelle farmacie comunali della città. Se abitate a Roma è decisamente un’occasione da non lasciarsi scappare.

Il Comune offre questa opportunità alle circa 25mila famiglie, anche formate da immigrati, con un bimbo nato nel corso dell’anno 2009, si sta studiando un sistema di prenotazione on line dei prodotti con recapito a domicilio inoltre, spiega l’assessore alle politiche sociali Sveva Belviso, il comune siglerà accordi di partnership con aziende di prodotti per bambini non alimentari, che daranno diritto a ulteriori sconti e agevolazioni.

Veramente una “card” che offriva una forma di assistenza sanitaria era già stata lanciata nel 2008 dalla precedente amministrazione ma era rivolta solo alle famiglie con redditi più bassi, quest’anno estesa a tutte le famiglie le aiuta nel primo anno del bambino quando i costi sono più elevati e diventa una misura davvero imponente ed importante.

Il commissario della Farmcap (la società che gestisce le farmacie comunali romane e sul cui sito www.farmacap.it si può trovare l’elenco completo di tutti i 42 punti vendita presenti in città), Arturo Salerni afferma:

“E’ una iniziativa che continuerà a garantire nelle Farmacie Comunali una serie di facilitazioni e di sconti sui prodotti per la prima infanzia, perché il successo ottenuto, ci dimostra che abbiamo colto un’esigenza vera della comunità cittadina, inserendo per la prima volta nella lista dei prodotti, anche molti alimenti per la prima infanzia. I prodotti inseriti, peraltro, sono delle più importanti case di produzione del settore e si continuerà a venderli a condizioni di particolare favore nel rapporto prezzo – quantità – qualità, in un settore particolare che registra un andamento generale al rialzo. L’impegno resta quello di proporre una sufficiente presenza di prodotti che possano assicurare alle neo-mamme la possibilità di soddisfare le esigenze dei loro piccoli a condizioni fortemente concorrenziali”.

Postato in: Neonato, News e Gossip

Scrivi un commento